Appuntamento in rosso

Annella Prisco Saggiomo non è soltanto la figlia dell’indimenticato scrittore e giornalista napoletano Michele Prisco, ma rappresenta un ulteriore esempio di quella straordinaria scuola culturale campana che è fiore all’occhiello del nostro Paese.

L’ultima opera di Annella Prisco Saggiomo s’intitola “Appuntamento in rosso“, edito da Guida, per la Collana Orizzonti.

“Esistono dei momenti, delle situazioni, degli incontri che segnano irrimediabilmente il percorso di vita di una persona” (dalla IV di copertina del libro).

“C’è una parola chiave nel titolo del bel racconto di Annella Prisco ed è <appuntamento>. Il lettore ne rimane inconsapevolmente catturato e, per tutta la durata della lettura, entra nel gioco sottile dell’attesa che si realizzi il desiderio della protagonista. Via via che le pagine scorrono chi legge si aspetta quell’incontro non meno di quanto lo aspetti e lo desideri la protagonista. La storia di Irene è infatti tutta costruita sulla sua speranza di ritrovare un uomo che è apparso nella sua vita di donna sola, ma non si attiva per ritrovarlo. Eppure Irene è una donna tutt’altro che passiva. Nel suo lavoro procede di successo in successo: è determinata, brillante, sicura di sé. Ma la sua vita sembra incedere a due velocità: da una parte c’è l’accelerazione di una carriera in crescita, dall’altra c’è il lento marciare del sogno d’amore. E qui, con un autentico colpo d’ala, l’autrice introduce un elemento narrativo che diventa il simbolo forte e convincente della dualità di Irene”. (Fonte: denaro.it)

Per chi può, questo articolo è anche un invito ufficiale a partecipare alla presentazione del libro che si terrà a Salerno il 27 aprile prossimo.

A tutti gli altri, l’invito a non farsi sfuggire queste pagine di Annella Prisco Saggiomo, che ho avuto l’onore di conoscere a Roma in occasione di un altro volume di cui ho più volte scritto, dell’altrettanto straordinaria scrittrice e saggista (nonché Direttore di una delle più prestigiose e longeve riviste culturali italiane: “Silarus”) Lorenza Rocco Carbone.

Il libro è già in vendita, ad esempio, su Ibs.it, peraltro con lo sconto del 10%.

Autore: Franco Baccarini

Scrittore, saggista, autore di articoli per giornali cartacei e telematici, di testi per il teatro e di cortometraggi.
Teatrografia
2007 – Autore del dramma in atto unico “Insostituibili assenze”.
Filmografia
1996 – Soggettista, sceneggiatore e regista del video-clip “Anatomia dell’altro volto di una metropoli”.
2012 – Soggettista e sceneggiatore del cortometraggio “La ragazza e il mare” (regia di E. Colombo).
2013 – Soggettista e sceneggiatore del cortometraggio “Un amore da proteggere” (regia di L. Greco).
Bibliografia
2008 – “Bioetica animalista. Dagli aspetti socio-filosofici alle applicazioni pratiche nella sperimentazione clinica dei farmaci” (Edizioni Universitarie Romane).
2009 – “La Tecnoetica nel Cinema. Bioetica del Futuro” (Edizioni Palombi).
2010 – Capitolo “Tecnoetica nel Cinema” all’interno del volume “Tecnicizzare l’uomo o umanizzare la tecnica?” (Edizioni LEV), di Autori Vari.
2012 – “Tecnoetica e Cinematografia” (Edizioni Universitarie Romane).
2013 – “Tecnoetica e Cinematografia (in versione e-book)” (Edizioni Universitarie Romane).

Leave a Reply

Your email address will not be published.