Esordienti

Due cose molte veloci.

La prima è che pochi giorni fa a Torino c’è stato Esor-dire, organizzato dalla scuola Holden. Per chi non lo conoscesse è un incontro annuale tra alcuni autori che non hanno ancora esordito,  alcuni editor delle maggiori case editrici e alcuni agenti letterari. Gli autori presentano un racconto inedito, gli editor e gli agenti fanno le loro considerazioni tecniche e commerciali ad alta voce.
Noi abbiamo presentato Paola Pecci, di cui avevamo pubblicato un bel racconto sul numero 48.
È andata bene per svariati motivi: i racconti letti erano proiettati su uno schermo, le considerazioni degli editor (molte facce nuove!) sono state molto precise, si è parlato dei racconti e non dello stato della Letteratura (cosa che invece è accaduta spesso nelle passate edizioni, dando la stura a dibattiti inutili per i partecipanti e a frecciatine di varia natura).
Insomma, ci auguriamo che i prossimi anni Esor-dire continui su questa strada. Lo diciamo da spettatori, visto che l’incontro era aperto al pubblico ed eravamo lì: siamo tornati a casa contenti.

La seconda è una segnalazione. Francesco Sparacino (fondatore di «Colla», che ha rinnovato il sito ed è uscita con un numero nuovo) cura da mesi una rubrica su «Dmag», Bazinga!, in cui si parla di libri, narrativa ed editoria. Nella vita di tutti i giorni Francesco è una specie di database umano degli esordienti italiani. Se volete un po’ di titoli selezionati relativi al 2012, vi segnaliamo due post che fanno il punto della situazione di febbraio e di settembre.

 

FONTE: Rivista Inutile

Leave a Reply

Your email address will not be published.