“…E sotto l’albero di Natale mettici una borsa di studio”

Grande interesse per la proposta lanciata dall’Aspi alle aziende pellettiere italiane: investite in corsi di formazione per giovani talenti le risorse destinate ai soliti omaggi natalizi. Gucci risponde con ben dieci sottoscrizioni.

Più che un’idea, pare un uovo di Colombo: destinare al sostegno della formazione dei giovani, ovvero all’apprendimento e alla trasmissione di quel “saper fare” che costituisce la prima ricchezza del comparto della pelletteria di lusso, le risorse solitamente riservate agli omaggi natalizi.

Un modo utile e virtuoso con cui il mondo dell’impresa può aiutare i giovani talenti ad emergere e ad affermarsi nel mondo del lavoro.

“A Natale  – questo il messaggio lanciato da Karlheinz Hofer, presidente dell’Alta Scuola di Pelletteria Italiana, polo di riferimento nazionale per la formazione tecnico-professionale del settore pelletteria – risolvi il problema dei regali aziendali scegliendo un dono davvero speciale, che parli di te e della tua azienda. Scommetti sui nuovi talenti e sul futuro della pelletteria di lusso. E sponsorizza le borse di studio che permetteranno a tanti ragazzi e ragazze di acquisire le competen! ze adegu ate per entrare da protagonisti nel mercato del lavoro”.

“Durante tutto l’anno organizziamo percorsi formativi e di specializzazione, con l’obiettivo di trasmettere le competenze e la passione per la professione”, dice Hofer. Ma dato il costante aumento delle richieste di figure tecniche da parte delle aziende del nostro territorio e il rinnovato interesse dei giovani per questo settore, sentiamo anche il bisogno e il dovere di ricercare risorse finanziarie aggiuntive affinché i candidati meritevoli possano accedere ai vari corsi. Ogni anno, infatti, molti aspiranti pellettieri di talento, privi di basi economiche sufficienti, non riescono a frequentarli”.

Da qui la proposta al mondo delle imprese di partecipare al “Progetto borse di studio”.

Molti degli imprenditori più sensibili hanno già manifestato la volontà di intervenire concretamente a supporto dei tanti allievi della Scuola, mettendo a disposizione nuove risorse economiche integrative. Gucci ha risposto alla proposta con ben dieci sottoscrizioni.

In segno di riconoscenza e per dare la giusta visibilità all’impegno di chi ha aderito, Aspi invierà a tutti i clienti e i fornitori degli sponsor un biglietto d’auguri elettronico personalizzato o post via facebook, impegnandosi anche a garantire un ulteriore ritorno di immagine attraverso i suoi ordinari strumenti di comunicazione.

Per maggiori informazioni rivolgersi alla direzione della Scuola (Laura Chini, 335 465935) o a Tiziana Morganti e Teresa Sampugnaro (055 756039) oppure www.altascuolapelletteria.it | info@altascuolapelletteria.it


Alta Scuola di Pelletteria Italiana
viuzzo del Piscetto, 6/8 – Scandicci (FI)
tel. 055.756039 fax 055.7357155
info@altascuolapelletteria.it | www.altascuolapelletteria.it

Leave a Reply

Your email address will not be published.