Concerti di primavera al Museo Archeologico del Finale

Museo_Archeologico_del_Finale_-_Sala_Età_Romana_(2)_DWNFINALE LIGURE – Una nuova rassegna musicale prenderà il via domenica 3 marzo a Finale Ligure. Si tratta di “Musica in Museo” e proporrà cinque concerti primaverili gratuiti al Museo Archeologico del Finale.

L’iniziativa è promossa dal Comune di Finale Ligure, dal Museo Archeologico del Finale, dall’Accademia Musicale cittadina e dall’Istituto di Studi Liguri con il patrocinio di Icom – International Council of Museums.

“Con quest’iniziativa vogliamo portare la musica al Museo per animare uno spazio culturale della città e coinvolgere un pubblico diverso per età, cultura ed interessi. – spiegano gli organizzatori – Il Museo diventa così un luogo dove incontrarsi per scoprire il passato e meglio comprendere il presente, trascorrendo momenti piacevoli e divertenti, magari in compagnia di amici e familiari”.

Per cinque domeniche di primavera (3 e 24 marzo, 7 e 14 aprile, 5 maggio)il Museo Archeologico del Finale si aprirà quindi alla musica, una delle forme d’espressione che da sempre accompagnano l’uomo, trasformandosi in un palcoscenico per i maestri e gli allievi dell’Accademia Musicale del Finale. Sarà l’occasione per apprezzare molti giovani musicisti ed approfondire la storia del Finale lungo il percorso espositivo della struttura museale, che si potrà visitare gratuitamente.

A dare il via alla rassegna sarà domenica 3 marzo l’esecuzione di una Suite di Fux e di un concerto di Telemann. Seguiranno il celebre Quartetto in Mi maggiore di Friedrich Kuhlau(24 marzo), minuetti, valzer, notturni e rapsodie al pianoforte (7 aprile), composizioni originali e celebri trascrizioni per insieme di flauti dal periodo barocco a quello romantico (14 aprile) e alcune delle pagine più rappresentative della letteratura chitarristica (5 maggio).

 

Domenica 3 marzo – ore 15.30
La Suite e il Concerto
Esecuzione a cura del gruppo Nuovo Ensemble Accademia composto da giovani studenti delle classi di Flauto, Violino e Violoncello accompagnati al pianoforte dai loro maestri. L’argomento musicale è basato sull’esecuzione di una Suite di J.J. Fux e di un Concerto di G.F. Telemann. L’introduzione all’ascolto fornirà i presupposti per distinguere gli elementi che caratterizzano le due forme musicali proposte. Flauti: Caterina Battaglieri, Martina Carzolio, Zaira Fiallo, Anita Rocca, Giovanni Pampararo, Nicolò Perello, Riccardo Monesiglio, Simone Rolando. Violini: M° Massimiliano Patetta, Amina Fiallo, Lorella Volpe, Arianna Venturino, Luca Aiello. Violoncello: Giovanni Ruffino. Pianoforte: M° Paola Arras. Direttore: M° Salvatore Scarlata

 

Domenica 24 marzo – ore 15.30
Il Flauto e il Quartetto
Nelle programmazioni di musica cameristica è solitamente presente il “classico” quartetto di archi, assai meno il quartetto di flauti che, tuttavia, vanta una preziosa e ricca letteratura d’insieme, che va dal periodo barocco ai nostri giorni. Questa proposta musicale offrirà l’opportunità di ascoltare il celebre Quartetto in Mi maggiore di Friedrich Kuhlau, e quindi di conoscere alcuni aspetti del compositore, del quartetto in genere e della formazione. Esecutori: M° Salvatore Scarlata, M° Michele Menardi Noguera, Caterina Battaglieri, Giovanni Pampararo.

 

Domenica 7 Aprile – ore 15.30
A spasso nel tempo
Minuetti, Valzer, Notturni, Rapsodie con una guida d’eccezione: “il  Pianoforte”. Alcuni allievi della classe di pianoforte del M° Paola Arras, insieme alla loro insegnante, ci condurranno in un “viaggio nel tempo” attraverso l’esecuzione di alcune composizioni opportunamente scelte tra i più significativi musicisti che hanno composto per il Pianoforte, presentando la struttura di alcune forme musicali che si sono sviluppate ed affermate, dall’epoca del moralismo ai giorni nostri. Esecutori: M° Paola Arras, Martina Carzolio, Gaia Guglielmo, Nicolò Perello, Caterina Battaglieri.

 

Domenica 14 aprile – ore 15.30
Dal Barocco all’Ottocento
Duetti, trii, quartetti, quintetti, saranno i protagonisti del pomeriggio musicale, che vedrà impegnati nell’esecuzione alcuni allievi della classe di flauto del M° Salvatore Scarlata. I musicisti si alterneranno nel proporre brani che spazieranno, all’interno della letteratura flautistica, dal periodo barocco a quello romantico con composizioni originali e celebri trascrizioni per insieme di flauti, anche accompagnati dal pianoforte. Esecutori: M° Salvatore Scarlata, M° Paola Arras, Caterina Battaglieri, Martina Carzolio, Nicolò Perello, Giovanni Pampararo.

 

Domenica 5 maggio – ore 15.30
La Chitarra
Esecuzione a cura dei docenti M° Paola Prencipe, M° Enrico Aicardi e degli allievi del Laboratorio ensemble di chitarra. Questa proposta offrirà l’opportunità di conoscere e approfondire argomenti storico biografici di alcuni tra gli autori più rappresentativi della letteratura chitarristica, insieme alla tecnica che li caratterizza. Esecutori: M° Paola Prencipe, M° Enrico Aicardi, Francesca Biano, Francesca Giovannini, Francesca Scarrone, Alessio Garelli, Guido Della Pietra, Alessandro Badano, Davide Novelli, Filippo Bracco, Federico Mondino

 

L’Accademia musicale del Finale, fondata il 10 dicembre 1996, nasce su iniziativa del prof. Salvatore Scarlata, docente di Flauto traverso e dal 1991 titolare di cattedra presso la Scuola Media Statale ad indirizzo musicale “Aycardi-Ghiglieri” di Finale Ligure. La nascita dell’Accademia è stata sostenuta da alcuni finalesi e, in particolare, dal compianto Angelo Massola, suo primo Presidente. L’intento è stato quello di dotare Finale Ligure di un’istituzione civica musicale quanto più possibile qualificata, al fine di divulgare e promuovere l’istruzione musicale della cittadinanza ed offrire l’opportunità ai tanti giovani, che avessero voluto proseguire nello studio di uno strumento alla fine del percorso scolastico della scuola media ad indirizzo musicale, presente a Finale Ligure fin dal 1989. L’attenzione ed il sostegno finanziario da parte delle varie Amministrazioni comunali hanno permesso, nel corso degli anni, il consolidamento dell’Accademia, sia per numero di associati, sia per varietà di corsi, che coprono ampiamente le richieste. Ai corsi classici di Violino, Violoncello, Flauto, Clarinetto, Oboe, Sax, Pianoforte e Chitarra, si sono affiancati quelli di musica leggera, come Batteria, Basso elettrico, Chitarra elettrica, Tastiera, Canto moderno e Canto Jazz. Molteplici sono i contatti e gli scambi d’iniziative con altre realtà musicali e culturali presenti sul territorio ligure e piemontese. L’Accademia, da parte sua, non è venuta mai meno alle attese, presentando di anno in anno grande “visibilità” e offrendo agli allievi una preparazione idonea a coltivare e sviluppare la passione per la musica. Fin dal primo anno d’attività, l’Accademia organizza rassegne musicali prevalentemente nel periodo estivo, in quello natalizio e pasquale, con la partecipazione di docenti, allievi e prestigiosi ospiti esterni; inoltre collabora attivamente alla realizzazione della rassegna “Percorsi Sonori”, manifestazione musicale del Comune di Finale Ligure. Attualmente il Consiglio direttivo è composto da: Silvia Chiesa (Presidente), Salvatore Scarlata (Direttore), Grazia Covella (Segretaria), Paola Arras, Paola Prencipe, Fabio Tessiore, Margherita Canneva (Consiglieri).

FONTE: Comune di Finale Ligure

Leave a Reply

Your email address will not be published.