Il Sindaco Giuseppe Messina: “Lucio Dalla con noi e per voi”

foto_Lucio_DallaIl 6 agosto Milo, ridente città in provincia di Catania, renderà un doveroso omaggio al grande Lucio Dalla con un concerto al quale partecipano i più importanti artisti della nostra musica leggera. Il Sindaco, Giuseppe Messina, ha voluto questa serata “di stelle” per una grande “stella”. Milo, che ha la più ampia vista sul mare a 750 metri, rispecchia quindi anche il grande, grandissimo amore che Lucio Dalla aveva per il mare. Fra i cantanti non poteva mancare Irene Fargo. In una delle tante volte che Dalla era con la sua barca alle isole Tremiti con Gigi D’Alessio, Renato Zero e Irene Fargo regalò a lei, sua grandissima amica ma anche suo grande estimatore professionale, uno dei suoi braccialetti sul quale aveva fatto scrivere “Flavina” ( Flavia è il vero nome di Irene) e che lei non ha più tolto. Ma il suo grande gesto di stima e di affetto lo testimoniò quando le diede il permesso di cantare Caruso in spagnolo. Fu un grandissimo successo, rimase al primo posto nelle classifiche per molti mesi in Spagna. Irene Fargo si esibirà nel suo consueto repertorio: la Turandot, la Donna di Ibsen, Respiro del mondo e Acrobati, canzoni che sicuramente la emozioneranno ma anche gli spettatori saranno coinvolti in questa spirale di sentimenti, di ricordi e di sensibilità. Irene, così canta e così trasmette al pubblico. Lei amava di un amore amicale e di riconoscenza Lucio Dalla che definiva assieme a Nando Garozzo, direttore artistico della PressingMusic, famosa per organizzare concerti in tutto il mondo, i mei “Angeli”. Ricordare Lucio Dalla, non è solo un atto dovuto ad un grande artista, ma anche ad un grande uomo. Il prodigarsi per gli altri era per lui estremamente importante ed anche “imprescindibile” per i rapporti umani di cui era fautore. Le sue canzoni ne sono una testimonianza. Non ci potrà mai più essere un Lucio Dalla, la vita artistica di Lucio Dalla non potrà mai essere imitata, il suo modo di cantare, le parole delle sue canzoni, la rappresentazione della vita sociale, dei problemi, dei dolori degli uomini hanno segnato un epoca non solo nella musica italiana ma anche nei momenti della nostra vita. Le sue opere di beneficenza nessuno le conosceva, ma c’erano ed erano lì dove e con chi ne aveva bisogno. I suoi fedeli amici lo ricordano con una sola frase, cosi “era ed è un fratello, quindi indimenticabile ed insostituibile”. Ecco chi è e chi era Lucio Dalla. Questo è il vero testamento, il più importante che ha lasciato.

Leave a Reply

Your email address will not be published.