Asiatica – Incontri con il cinema asiatico

Logo_Asiatica_colore1Tante le novità per la XIV Edizione di Asiatica – Incontri con il cinema asiatico, il Festival diretto da Italo Spinelli, che si tiene dal 12 al 20 ottobre 2013 alla Pelanda (è un centro di produzione culturale) presso l’ex-Mattatoio di Roma, nel quartiere di Testaccio.

Le nove giornate di festival includono 47 lungometraggi e 31 cortometraggi, alla presenza degli autori delle opere in competizione. Film inediti del cinema indipendente asiatico provenienti da Afganistan, Bangladesh, Cambogia, Cina, Corea, Filippine, Giordania, Hong Kong, India, Indonesia, Iran, Irak, Kazakistan, Mongolia, Pakistan, Singapore, Siria,Taiwan, Thailandia, Turchia.

Apre la competizione ”A Fallible Girl” di Conrad Clark una storia di due giovani donne cinesi tra Dubai e Abu Dhabi, alle prese con le complicazioni della globalizzazione.

Dalla Corea del Sud, ”The Stone” di Cho Se-rae, racconta il rapporto tra il capo di una banda criminale e un giocatore amatoriale di Go, si trasforma in un mix drammatico tra regole del mondo crimine e etica del gioco.

Altre opere in programma: il più recente film di Brillante Mendoza ”Possessions”, lo sconvolgente ”Moebius” di Kim Ki-Duck e, dal maestro del cinema indonesiano Garin Nuogro, ”Soegija” il diario del primo vescovo cattolico in Indonesia.

Tanti anche i film fuori competizione, ovviamente dall’Asia, ma anche dal mondo arabo, dall’Europa e dagli Stati Uniti, ma accomunati tutti dalle tematiche correlate a questa rassegna.

Vi sono anche documentari, molte decine di cortometraggi di fiction e di animazione. Per quest’ultima sezione, c’è un appuntamento quotidiano con la grande tradizione di animazione giapponese; molti sono i corti di animazione giapponese presentati al pubblico e che sono stati realizzati tra gli anni ’20 e ’30 dai pionieri dell’animazione nipponica, e che saranno sonorizzati dal vivo. La selezione è stata effettuata in collaborazione con la Cineteca Nazionale, l’Archivio Storico dell’Istituto Luce e il National Film Centre of Tokyo.

Dall’India i cortometraggi di fiction dello FTII (il Film and Television Institute of India con sede a Pune), una sezione che nasce dalla collaborazione tra Asiatica, il Centro Sperimentale di Cinematografia (CSC) e il Film and Television Institute of India (FTII) per favorire lo scambio tra principali scuole di cinema italiane e indiane.

Saranno proiettati anche i nove cortometraggi finalisti al festival di Bangkok in Thailandia, e molto altro ancora.

Le opere saranno proiettate in versione originale sottotitolata in inglese e, in alcuni casi, con sottotitolatura in italiano.

Si ringraziano l’Ufficio Stampa InsideOut Platform di Veronica D’Auria e l’Ufficio Stampa Asiatica FilmMediale di Maya Reggi e Raffaella Spizzichino.

Autore: Franco Baccarini

Scrittore, saggista, autore di articoli per giornali cartacei e telematici, di testi per il teatro e di cortometraggi.
Teatrografia
2007 – Autore del dramma in atto unico “Insostituibili assenze”.
Filmografia
1996 – Soggettista, sceneggiatore e regista del video-clip “Anatomia dell’altro volto di una metropoli”.
2012 – Soggettista e sceneggiatore del cortometraggio “La ragazza e il mare” (regia di E. Colombo).
2013 – Soggettista e sceneggiatore del cortometraggio “Un amore da proteggere” (regia di L. Greco).
Bibliografia
2008 – “Bioetica animalista. Dagli aspetti socio-filosofici alle applicazioni pratiche nella sperimentazione clinica dei farmaci” (Edizioni Universitarie Romane).
2009 – “La Tecnoetica nel Cinema. Bioetica del Futuro” (Edizioni Palombi).
2010 – Capitolo “Tecnoetica nel Cinema” all’interno del volume “Tecnicizzare l’uomo o umanizzare la tecnica?” (Edizioni LEV), di Autori Vari.
2012 – “Tecnoetica e Cinematografia” (Edizioni Universitarie Romane).
2013 – “Tecnoetica e Cinematografia (in versione e-book)” (Edizioni Universitarie Romane).

Leave a Reply

Your email address will not be published.