Piacere di… vino, a Città di Castello per brindare sotto le stelle

Torna all'ottava edizione la manifestazione più brillante di vini e territorio

CITTA’ DI CASTELLO (PG) – Le notti d’estate non sono ancora terminate, per fortuna, e possiamo ancora goderci con piacere qualche buon vino tra l’aria ancora calda e il centro storico di Città di Castello. Torna infatti anche quest’anno Piacere di… Vino, il 30 Agosto in Piazza Gabriotti, a partire dalle 19.00. Come ogni anno sono tante le cantine che ci accompagneranno attraverso un percorso sensoriale che ci farà vivere momenti interessanti, alla scoperta di vini che ogni volta sanno stupire e riconoscere il territorio, le stagioni e la caparbietà dei vignaioli. Insomma, un momento che non è solo di piacere.. di vino, ma anche di formazione sia per chi vuole accostarsi alla sorprendente conoscenza del vino, ma anche per chi i vini li conosce… e si, perché chi come me, li ama, non è mai contento. E così, accanto alle maggiori regioni enologiche, quelle che per intenderci hanno fatto la storia dell’enologia italiana, troviamo cantine emergenti, piccoli vignaioli, o chi ha riscoperto antiche varietà o vigneti abbandonati, oppure chi si è dato alla scoperta di vitigni internazionali su territori improbabili. Tutto, naturalmente accompagnato dalla buona gastronomia. Si conferma anche quest’anno la staffetta del Bianchello, vino autoctono delle Marche e si conferma la continuità del progetto nato con Sara Bracci per portare all’attenzione di un pubblico sempre maggiore questo vino.

Insomma, il mondo del vino e dei wine lovers è sempre in movimento e sempre alla ricerca di nuove e stimolanti degustazioni.

Isabella Ceccarelli

Autore: Isabella Ceccarelli


Isabella Ceccarelli, classe ’75, giorno e mese fatale: 11 Novembre, data dedicata a San Martino, quando ogni mosto è vino. La contraddistingue una spiccata passione per il vino. Ma anche per l’arte e la poesia. Partecipa a mostre ed è instancabile nello scrivere poesie e pensieri (che vorrebbe mettere in un blog). Tutto legato dall’ormai sconosciuto filo conduttore dei sentimenti e dalla vena di una sottile cultura.
Cell. +39 346 0632204

Leave a Reply

Your email address will not be published.