Farmaci, cosa significa il nuovo triangolo nero

farmaci orfaniGià in circolazione su alcuni farmaci il simbolo del triangolo nero rovesciato. Significa che sono nuovi o che ci sono ancora pochi dati sulla loro sicurezza. Se li usi e noti uno o più effetti collaterali inaspettati rivolgiti all’Aifa. Ecco l’elenco completo dei medicinali e la procedura per inviare la segnalazione.

Potresti aver già visto sui foglietti illustrativi di alcuni farmaci il nuovo simbolo recentemente introdotto dall’Agenzia europea dei medicinali (Ema), comparso proprio da questo autunno: un triangolo nero rovesciato con a fianco l’indicazione che vedi nell’immagine in basso. Si tratta di farmaci a cui prestare particolare attenzione. Ecco perché.

 

Lo scopo del simbolo e i farmaci in lista

Tutti i farmaci che riportano il simbolo – inseriti in un elenco completo che viene aggiornato ogni mese (in rosso, ora, trovi quelli inseriti a settembre) – hanno queste caratteristiche.

  • Contengono nuove sostanze.
  • Sono disponibili solo pochi dati sulla loro sicurezza.
  • Sono medicinali biologici, come ad esempio i vaccini.

Lo scopo del simbolo, quindi, è di incoraggiare operatori sanitari e pazienti a segnalare sospette reazioni avverse osservate con l’uso del medicinale, da tenere più sotto sorveglianza proprio perché sono nuovi e i dati sono ancora pochi. In un video pubblicato recentemente, l’Ema spiega tutti i dettagli di questo simbolo.

 

Serve ogni segnalazione, come farlo

La procedura (che secondo il nostro parere andrebbe semplificata) è regolamentata dalle norme sulla farmacovigilanza. Per inviare la segnalazione, bisogna andare nella sezione “sicurezza” del sito dell’Agenzia italiana del farmaco e seguire la procedura indicata. Ti verrà chiesto di compilare una scheda (specifica per i cittadini o per gli operatori sanitari come farmacisti, medici e infermieri) che dovrà poi essere inviata via mail al responsabile di farmacovigilanza della propria Asl di residenza: ecco a chi scrivere (regione per regione). In ogni caso, ti ricordiamo che l’attività di farmacovigilanza, con cui tutti siamo chiamati a fare queste segnalazioni alle autorità sanitarie, è una forma di controllo e un importante mezzo per raccogliere più informazioni sempre, indipendentemente dalla presenza del triangolo nero sul farmaco. E la modalità di segnalazione resta sempre la stessa.

 

FONTE : Altroconsumo – Associazione Indipendente di Consum

Leave a Reply

Your email address will not be published.