Pistoia premiata a Bruxelles per il turismo accessibile

Lo scorso 11 e 12 novembre si è svolta la convention europea, alla quale hanno partecipato tutte le destinazione d’eccellenza premiate provenienti dalla UE

PISTOIA PREMIATA A BRUXELLES PER IL TURISMO ACCESSIBILEDopo la premiazione, presso la Presidenza del consiglio dei Ministri, a Roma, lo scorso 30 ottobre, Pistoia ha partecipato, nei giorni 11 e 12 novembre, alla grande convention europea a Bruxelles, che ha riunito tutte le destinazioni d’eccellenza della UE premiate all’interno del bando europeo EDEN 6 per il turismo accessibile.

EDEN, ovvero European Destinations of Excellence, è l’acronimo di destinazioni europee di eccellenza. Si tratta di un progetto che promuove modelli di sviluppo sostenibile nel settore turistico in tutta la UE, attraverso concorsi nazionali a cadenza annuale e la selezione di una “destinazione turistica di eccellenza” per ciascun paese partecipante. Il premio viene insignito dalla Commissione europea a destinazioni meno note, fuori dai circuiti del turismo di massa, attente ad uno sviluppo sostenibile del territorio. L’obbiettivo è quello di sensibilizzare sui valori della diversità, migliorare la visibilità delle località emergenti, e creare una piattaforma europea per lo scambio di buone pratiche.

Al bando hanno aderito la Provincia di Pistoia, insieme al Comune di Pistoia e al Comune di Monsummano Terme.

Alla commissione europea, appositamente istituita, e alla Presidenza del Consiglio dei Ministri (Dipartimento per gli affari regionali, il turismo e lo sport – Ufficio per le Politiche del Turismo) è stata inviato un dossier sul territorio, nel quale é stato evidenziato il valore del territorio provinciale, non solo dal punto di vista artistico e storico, ma anche per la conservazione e tutela dell’ ambiente naturale, l’alta qualità dei servizi e le strutture per lo sport e il divertimento (Museo Tattile di Palazzo dei Vescovi, Pistoia sotterranea, il Museo della Città e del Territorio di Monsummano, l’Ecomuseo della Montagna Pistoiese, lo “Sci per tutti” ad Abetone, la Pistoia-Abetone, con il quarto traguardo, i percorsi accessibili del padule di Fucecchio, le Terme, Collodi).Ad accompagnare il dossier anche la guida al turismo accessibile “Pistoia per tutti”, realizzata dalla Provincia in collaborazione con altri soggetti e presentata nel 2011, per informare sui servizi turistici del territorio dedicati ai visitatori con esigenze specifiche e diffondere una cultura dell’ospitalità in condizioni di pari opportunità.

Pistoia e il suo territorio è risultata prima fra le 50 candidature nazionali esaminate dal Comitato nazionale di valutazione. Fra le 5 destinazioni selezionate, dopo Pistoia, vengono Langhe e Roero, Castellana Grotte, Parco delle Prealpi Giulie, Gavirate e Luino, Repubblica di San Marino.

Con il riconoscimento ufficiale di destinazione vincente EDEN 2013, Il territorio pistoiese è entrato a far parte della rete EDEN nazionale ed europea e può utilizzare il logo EDEN ai fini promozionali. Una troupe della commissione europea ha recentemente percorso la nostra provincia, per girare alcuni filmati (che sono stati proiettati nel corso della cerimonia) per la campagna di comunicazione EDEN delle destinazioni turistiche selezionate.

Per Pistoia alla cerimonia europea a Bruxelles erano presenti il Presidente della Provincia, Federica Fratoni e l’assessore al turismo del Comune di Pistoia, Tina Nuti, che anche in rappresentanza del comune di Monsummano hanno ritirato il riconoscimento, insieme a Lucio d’Amore, capo progetto EDEN per l’Italia alla Presidenza del Consiglio dei Ministri – dipartimento per gli affari regionali, il turismo e lo sport.

“L’offerta turistica oggi è sempre più attenta e diversificata e l’accessibilità si misura sulla capacità di un territorio di rispondere ai bisogni di tutti in termini di accoglienza, inclusività e dialogo – ha spiegato il Presidente della Provincia, Federica Fratoni – in questo senso Pistoia è stata la prima a dotarsi di una guida per il turismo accessibile e il riconoscimento europeo di EDEN è un risultato importante, che premia l’impegno messo in campo dal nostro territorio, soggetti pubblici, privati e associazioni, per migliorare la qualità dei servizi rivolti alle categorie di turisti più deboli e con esigenze particolari e , allo stesso tempo, uno stimolo per continuare in questa direzione”.

“Ricevere un premio così prestigioso è sicuramente importante per il Comune di Pistoia – ha affermato l’assessore Tina Nuti – ancora di più aderire alla rete delle destinazioni turistiche Eden, perché consente di essere presenti su tutto il sistema di informazione internazionale, rivolgendosi ad un segmento di turisti già sensibilizzato e orientato; così l’altro punto di forza è il poter accedere ai finanziamenti della Comunità Europea dedicati a questo turismo di identità e autenticità.”

“Siamo orgogliosi di questo risultato che, tuttavia, non può essere un punto di arrivo ma di partenza. – ha commentato il sindaco Comune di Monsummano Terme, Rinaldo Vanni – da oggi l’impegno dovrà essere, se possibile, maggiore perché il tema dell’accessibilità turistica è strategico specie per realtà, come la nostra, impegnate a sviluppare politiche ed azioni che favoriscano la differenziazione dell’offerta turistica, che deve essere fondata sulla valorizzazione delle eccellenze ma, soprattutto, attenta ai bisogni di tutti. Una grande responsabilità, quindi, che impegna l’Amministrazione per rendere la nostra città sempre più accogliente ed accessibile per tutti”.

Un ringraziamento va a tutti i soggetti che a vario titolo hanno contribuito a questo risultato, in particolare: Comune di Abetone; Comune di Monsummano Terme;Comune di Pescia;Comune di Pistoia;Terme di Montecatini Terme;Fondazione Nazionale Carlo Collodi;Centro di Ricerca Documentazione e promozione del padule di Fucecchio;Consorzio Abetone Multipass; “Associazione Cittadinanze – Turismo senza barriere” di Sesto Fiorentino (FI); Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi Civili di Pistoia (ANMIC); Gruppo Sportivo Handicappati Toscana ONLUS; Unione Italiana Ciechi di Pistoia; Osservatorio Provinciale Superamento Barriere Architettoniche e Sensoriali – Pistoia; Centro Traumatologico Toscano (CTO) presso Azienda Ospedaliera Careggi-Firenze; Associazione Toscana Paraplegici; Istituti superiori per il Turismo della provincia di Pistoia; Regione Toscana; Fondazione Monte dei Paschi di Siena; Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e della Lucchesia, Gruppo Intesa San Paolo.

 

Fonte: Provincia di Pistoia

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.