Il futuro della Banca Centrale Europea

-Negli ultimi anni la BCE ha giocato un ruolo decisivo nella lotta alla crisi in Europa, specialmente nell’affrontare i mercati finanziari. La BCE ha fatto parte della cosiddetta troika di finanziatori internazionali che hanno reso possibili i piani di salvataggio e che ora sta preparando i piani di supervisione delle banche. Il Parlamento europeo voterà una relazione sul lavoro svolto dalla BCE nel 2012. Cosa ne pensano i deputati?

 

Il ruolo della troika

Marisa Matias (Sinistra Unita, Portogallo)è convinta che la BCE sia intervenuta ben al di là delle proprie competenze interferendo con le politiche economiche e fiscali nei paesi in cui sono stati necessari i piani di salvataggio. L’azione della BCE ha avuto un impatto sulle scelte degli Stati membri in questione, in particolare rispetto alla capacità d’investire in lavoro e crescita.

Il deputato italiano di centro-sinistra Gianni Pittella, relatore per il Parlamento della relazione annuale della BCE del 2012, ha indicato che è necessario un nuovo sistema per organizzare i piani di salvataggio. La BCE deve avere un ruolo di consulenza e non politico.

“La troika rappresenta un sistema inaccettabile e sta attuando una cattiva politica che spinge verso le misure di austerità colpendo i più deboli e aggravando i problemi di debito” ha sottolinato Pittella. Una soluzione proposta? La troika dovrebbe essere sostituita da “un sistema in cui la Commissione è posta al centro del meccanismo e per il quale deve rendere conto al Parlamento”.

Ildikó Gáll-Pelcz (PPE, Ungheria) ha ricordato che l’uscita dalla crisi economica nei paesi più colpiti è importante perché avrà un forte impatto sull’euro.

 

Indipendenza!

“La BCE è indipendente, nessuno ha intenzione di cambiare le cose. Ma l’indipendenza senza un’elezione democratica è pericolosa. Non vogliamo che la BCE diventi una sorta di tiranno buono” ha sottolineato Pittella.

Pittella e Gáll-Pelczh si sono trovati d’accordo sull’idea di aprire maggiormente il dibattito interno della BCE. Matias ha aggiunto: “Il problema principale non riguarda il controllo democratico come dovrebbe essere il caso”.

 

© Unione europea, [2013] – PE

Leave a Reply

Your email address will not be published.