Le frodi alimentari hanno i giorni contati…

IRVEAQuando si parla di frodi alimentari…

ROMA – La IRVEA, in collaborazione con Carpi investigazioni e Lex Alimentaria Studio Legale, ha promosso e organizzato un corso di rilevanza nazionale, riguarda le frodi alimentari. Il corso si svolge a Roma, presso l’auditorium Unicef di Via Palestro. 3 giorni di full immersion (31 marzo, 1-3 aprile) e di studio approfondito, grazie anche al patrocinio dell’ordine dei Tecnologi Alimentari di Campania e Lazio. Il corso nasce dall’urgenza di mettere un argine alle frodi alimentari, riconoscerle, valutarle e arginarle; così pure alle importazioni clandestine e alla concorrenza sleale, che come ha recentemente rilevato Europel, è un fenomeno in crescita non solo in ambito nazionale, ma anche europeo. Per cui, l’allarme già c’è e bisogna agire nel contenere i danni e i potenziali effetti delle frodi alimentari che ricadono soprattutto sull’immagine del nostro paese e sulla fiducia dei consumatori; sulla sicurezza alimentare e sul funzionamento della catena alimentare; nonché sulla stabilità dei prezzi agricoli. Le istituzioni europee sono già impegnate su diversi fronti, rafforzando il quadro giuridico e operativo di riferimento. Le limitate risorse pubbliche difronte un fenomeno di vaste dimenzioni, evidenziano il ruolo centrale di informatori ed esperti che posso portare alla luce pratiche fraudolenti nel settore alimentare. Anche il Parlamento Europeo, ha invitato gli stati membri a creare le condizioni favorevoli per consentire agli informatori di poter denunciare le cattive pratiche in modo sicuro e anonimo. Questo denota come il Parlamento Europeo sia intenzionato ad agire sulla crisi alimentare e sulle frodi nella catena alimentare e poterne attuare un controllo maggiore. Con questo obbiettivo, vista la situazione alimentare odierna, il corso mira a formare e perfezionare figure professionali che abbiano competenze tecniche e giuridiche nelle attività di indagine e di investigazione in ambito alimentare, con un riferimento particolare alla gestione dei marchi agro-alimentari e del contrasto alle frodi e alle contraffazioni alimentari. Il corso è articolato in 3 incontri di formazione ed una tavola rotonda conclusiva sui temi delle regole di mercato e le pratiche operative, relative all’investigazione sulle frodi, fornisce le precisazioni in tema di verifica della conformità, individuazione delle frodi più comuni e contestazione (corretta) e repressione penale degli illeciti. Il corso si rivolge a tutti gli operatori del settore, con particolare riferimento a Tecnologi Alimentari, Veterinari, Biologi, Agenti Vigilatori, Auditors ed operatori nel ruolo tecnico e ausiliario, a supporto dei vari Organismi di Controllo, certificazione e investigazione pubblica e privata del settore agroalimentare e dell’Autorità Giudiziaria. Indispensabile anche per il perfezionamento delle competenze sulle tecniche di indagine per gli operatori dei vari Corpi di Polizia e gli Organismi pubblici e privati impegnati nella lotta e contrasto alle frodi e contraffazioni dei prodotti e dei marchi.

Segreteria Organizzativa: IRVEA– Istituto per la Ricerca e la Valorizzazione delle Eccellenze Agroalimentare
Ph. +39 011 19567218 – Fax: +39 0743 778608
Mob.+39 347 4913924
e-mail: segreteria@irvea.org
Sito web: www.irvea.org

Isabella Ceccarelli

Autore: Isabella Ceccarelli


Isabella Ceccarelli, classe ’75, giorno e mese fatale: 11 Novembre, data dedicata a San Martino, quando ogni mosto è vino. La contraddistingue una spiccata passione per il vino. Ma anche per l’arte e la poesia. Partecipa a mostre ed è instancabile nello scrivere poesie e pensieri (che vorrebbe mettere in un blog). Tutto legato dall’ormai sconosciuto filo conduttore dei sentimenti e dalla vena di una sottile cultura.
Cell. +39 346 0632204

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.