La Privacy

foto-peter-hustinxCOMUNITA’ EUROPEA – Afferma il Garante europeo della protezione dei dati, Peter Hustinx, che sta diventando un’abitudine usufruire dei servizi online gratuiti dove in cambio l’utente diventa completamente trasparente. Il compito è quello di garantire che le istituzioni e gli organismi europei rispettino il diritto alla privacy e sviluppino nuove politiche in tal senso. Purtroppo il mondo digitale ha dei lati oscuri relativamente agli strumenti che si utilizzano tutti i giorni: smartphone, portatili o tablet. Attualmente, dichiara il Hustinx, siamo impegnati in una revisione molto ambiziosa del quadro normativo. Essa porterà maggiori diritti e obblighi, la vigilanza sarà aumentata e l’applicazione sarà estesa al fine di comprendere grandi aziende quali Apple, Facebook o Google, le quali sono grandi ziende ma devono adeguarsi alla legge.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.