Fano Jazz By The Sea 2014

Fano_Sea_2014FANO – Nonostante le gravi difficoltà finanziarie e l’incertezza del momento, Fano Jazz By The Sea si ripresenta al suo pubblico anche questa estate, fra il 15 luglio e il 3 agosto, per la XXII edizione di un festival da tempo riconosciuto come uno dei principali appuntamenti jazzistici nazionali. Cinque i concerti in programma alla Corte Malatestiana, principale sede del festival, uno al Pala J del Porto di Fano – Marina dei Cesari e un altro alla Golena del Furlo. A contribuire a diffondere i suoni del jazz per la città, i concerti-aperitivo e altre iniziative. E come sempre, ampio sarà lo spettro stilistico indagato, fra rimandi alla gloriosa tradizione del jazz e proposte che gettano un ponte fra sonorità differenti. Fano Jazz By The Sea ha da tempo consolidato il suo legame con il territorio e si è conquistato una posizione di assoluto rilievo nel quadro delle iniziative culturali cittadine e regionali, diventando anche importante strumento di promozione turistica non solo a livello nazionale. Il costante alto livello qualitativo della proposta artistica ha favorito in parallelo la crescita di un pubblico competente e fedele, formato in larga parte da giovani, magari inizialmente digiuni di jazz.
I risultati ottenuti da Fano Jazz By The Sea in tutti i suoi anni di vita hanno permesso di estendere la programmazione durante la stagione invernale (dai concerti gospel natalizi alle rassegne Jazz ‘In Provincia e Jazz Club) e di coinvolgere in numerosi eventi anche jazzisti marchigiani, offrendo quindi loro opportunità lavorative, nonché altre realtà associative accomunate da medesime finalità. Da anni Fano Jazz By The Sea è cofondatore e partecipe della rete culturale Marche Jazz Network, di cui fanno parte anche Ancona Jazz, TAM-Tutta un’altra musica e Musicamdo Jazz; rete associata a Europe Jazz Network, importante circuito dei festival jazz europei. Inoltre, Fano Jazz By The Sea è quest’anno inserito in “Italy ‘n Jazz”, progetto presentato nei giorni scorsi dal Ministro per i Beni e le Attività Culturali Dario Franceschini. L’edizione 2014 di Fano Jazz By The Sea è organizzata da “Fano Jazz Network”, con la direzione artistica di Adriano Pedini, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Fano, con il contributo dell’Assessorato alla Cultura e Turismo della Regione Marche, con il patrocinio dell’Assessorato alle Politiche Culturali della Provincia di Pesaro e Urbino. Sponsor: Fondazione Carifano, Banca Carifano, Computer Office, Chef Fish House, Prometeo Energia, Unipol, Associazione Italia Tibet. Sponsor tecnici: Caffè Centrale, Alberghi Consorziati, Antico Furlo, Hotel Elisabeth 2, Porto di Fano – Marina Dei Cesari. Media partner: Radio Fano. La XXII edizione di Fano Jazz By The Sea sarà inaugurata martedì 15 luglio alla Corte Malatestiana da un duo d’eccezione formato da Paolo Fresu e da Daniele Di Bonaventura: un dialogo in musica nel segno di strumenti ad aria (tromba e bandoneon) e di un toccante lirismo dagli aromi mediterranei. Il festival entrerà quindi nel vivo a partire dal concerto di sabato 26 luglio al Pala J del Porto di Fano – Marina dei Cesari con il quintetto della cantante israeliana Irit Dekel, nelle cui corde il jazz si incontra con il folk e il pop. Il concerto è organizzato con la collaborazione di Chef Fish House e Porto di Fano- Marina dei Cesari. Domenica 27 ci si trasferirà ad Acqualagna per il consueto evento gratuito ospitato tra i prati e i boschi della Golena del Furlo: di scena la spettacolare band del trombonista Fred Wesley, uomo di punta della musica funk e già assiduo partner di James Brown. Il concerto è organizzato in collaborazione con il Comune di Acqualagna e la Riserva Statale Gola Del Furlo. Dalla serata successiva si tornerà alla Corte Malatestiana, dove lunedì 28 si potrà ascoltare l’interessante progetto “Silence” che schiera il pianista Danilo Rea, il violoncellista Paolo Damiani e lo specialista in alchimie elettroniche Martux_m. Una performance nel solco della commistione fra sonorità acustiche e tecnologiche. Doppio appuntamento martedì 29, con in apertura di serata i Log 2, apprezzata band pesarese, e di seguito gli Oblivion Express di una autentica leggenda dell’organo Hammond: Brian Auger. Il celebre musicista inglese avrà al suo fianco, fra gli altri, il cantante Alex Ligertwood, ex collaboratore di Carlos Santana e di altre rock star. Gradito ritorno a Fano Jazz By The Sea sarà sicuramente quello di mercoledì 30 luglio del bassista Richard Bona, artefice di una coinvolgente fusione fra jazz e Africa. Il pubblico non mancherà quindi di apprezzare anche quest’anno Fabrizio Bosso: il trombettista torinese, annoverabile ormai tra i beniamini del festival, si esibirà domenica 3 agosto in coppia con il pianista Julian Mazzariello, ponendo il sigillo finale a Fano Jazz By The Sea 2014. Durante le giornate del festival sono previsti dalle ore 19:30 i concerti-aperitivo nei locali della Città, mentre la sera di venerdì 25 luglio è in programma al Cinema Politeama (ore 21,30) la proiezione del film 365 Paolo Fresu – Il tempo di un viaggio. Significativa la collaborazione con il Liceo Artistico Apolloni di Fano – Polo Scolastico 3, i cui allievi realizzeranno un servizio fotografico sul festival. Infine, al termine dei concerti alla Corte Malatestiana del 28, 29 e 30 luglio, l’Istituto Marchigiano di Tutela Vini (IMT) offrirà al pubblico una degustazione di vini Dop: l’iniziativa fa parte di un progetto realizzato insieme a Marche Jazz Network che prenderà avvio a fine estate.

Prevendite: dal 27 giugno presso il Botteghino del Teatro della Fortuna, tel. 0721 800750
Prevendite online dal 20 giugno: www.vivaticket.it
Informazioni: Fano Jazz Network, cell. 342 0601568 – tel. 0721 803043 – info(at)fanojazznetwork.org
Website: www.fanojazznetwork.it

Fonte: Comune di Fano

Leave a Reply

Your email address will not be published.