Motonautica: torna la Venezia-Montecarlo

_LAP4511ROMA – Dall’Adriatico all’Alto Tirreno passando per lo Ionio: una cavalcata di 1500 miglia marine a tappe tra bellezze costiere e marine. Il tutto nel rispetto dell’ambiente e degli habitat. Questa la nuova versione della Venezia-Montecarlo di motonautica, un Giro d’Italia a tappe via mare (in passato ribattezzata la Paris-Dakar del mare) disputata dal 1990 al 1998, e che ha avuto al via personaggi di spicco quali l’ex tennista azzurro Adriano Panatta, allora tra le eccellenze dell’offshore, così come l’attore Renato Pozzetto, che di Venezia-Montecarlo ne ha vinta qualcuna, il campione monegasco di offshore Gianfranco Rossi. La nuova versione dell’evento internazionale di motonautica d’altura, organizzato dalla Cefid Multimedia sotto l’egida dell’Unione Internazionale Motonautica, con il supporto della Federazione Italiana Motonautica e della Federation Monegasque Motonautique e il patrocinio di Expo Milano 2015, partirà da Venezia il 1 luglio e la flotta di bolidi toccherà Rimini, Pescara, Brindisi, Policoro, Catania, Salerno, Formia, Civitavecchia, Viareggio e quindi Montecarlo. Il tutto nel rispetto delle norme internazionali di navigazione, comprese quelle in vigore nell’accordo che istituisce il Santuario Pelagos, per la protezione dei cetacei e del loro habitat, tant’è che la Civitavecchia-Viareggio sarà per lo più una tappa di puro trasferimento. L’arrivo a Montecarlo è previsto per il 12 luglio. Per l’occasione verrà istituita la “Giornata del mare”, per parlare del sistema mare, come ambiente, risorsa, sicurezza, incontro tra le culture, e un Premio Giornalistico dedicato ad Andrea Pesciarelli. A supportare l’organizzazione anche la Marina Militare e la Guardia Costiera.

_LAP4514

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.