Il Judo incontra il Pesce di Contro Corrente

Pesce Contro CorrenteMercoledì sera, Pierluigi Monsignori Potsy, artista umbertidese ha incontrato i giovani samurai del Kodokan Fratta. Dopo i campi da rugby, l’infaticabile pesce nato dalla creatività sociale di Pierluigi Monsignori ha fatto capolino sul tatami di un altro sport che va controcorrente. Contro Corrente è un pesce interamente realizzato in mattoni colorati, che rappresentano la famiglia ed un auspicabile ritorno a valori concreti, ma che al tempo stesso trasmette altri due importanti valori come quello dell’arte e della ricerca intima e personale. Il progetto “Contro Corrente” è promosso dalla Fondazione Umbra per l’Architettura (FUA) e vanta il patrocinio dell’Ordine degli Architetti della Provincia di Perugia, della Fondazione “Perugia 2019 con i luoghi di Francesco d’Assisi e dell’Umbria”, dei Comuni di Perugia, Spoleto, Città di Castello e Foligno e del MiBACT (Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo). L’installazione del Pesce che nuota controcorrente negli ultimi anni ha girato l’Italia: è stato installato al Museo Diocesano di Gubbio, Museo di Santa Croce di Umbertide, Museo di San Francesco di Montone e presso il Palazzo Ducale di Genova in occasione del Festival Internazionale della Poesia, insieme ad Antonello Cassan di LiberodiScrivere, che ha editato il libro di Potsy “Contro Corrente”. «La simbologia cristiana del pesce – afferma l’artista Pierluigi Monsignori – affianca i valori morali che questo sport riveste: lealtà, rispetto, amicizia e importanza del gruppo. Un’unione fondamentale, dove arte e sport concordano e parlano la stessa lingua”. “I ragazzi oggi hanno fatto un allenamento speciale – prosegue Mirco Diarena, dirigente del Kdk Fratta – l’incontro con il pesce di Contro Corrente rimarrà a lungo nella loro memoria. Purtroppo oggi andare controcorrente vuol dire abbracciare dei valori che sembrano proprio siano andati perduti. Il Judo è uno sport in cui a fine combattimento abbracciamo la persona che fino a un secondo prima ha tentato con tutte le forze di buttarci al tappeto. Parole come rispetto delle regole e degli altri, determinazione e amicizia non sono slogan pubblicitari ma sono gli ingredienti che quotidianamente dobbiamo impiegare in uno sport che solo apparentemente è individuale. Questi ragazzi solo per indossare un kimono sotto le gradinate di un campo da calcio hanno già iniziato il loro viaggio controcorrente e spero che l’incontro con Potsy gli dia la forza per proseguire la loro avventura fuori dai luoghi comuni e dagli stereotipi”. Insomma, quando lo sport incontra l’arte il risultato è sicuramente… Controcorrente.

Isabella Ceccarelli

Autore: Isabella Ceccarelli


Isabella Ceccarelli, classe ’75, giorno e mese fatale: 11 Novembre, data dedicata a San Martino, quando ogni mosto è vino. La contraddistingue una spiccata passione per il vino. Ma anche per l’arte e la poesia. Partecipa a mostre ed è instancabile nello scrivere poesie e pensieri (che vorrebbe mettere in un blog). Tutto legato dall’ormai sconosciuto filo conduttore dei sentimenti e dalla vena di una sottile cultura.
Cell. +39 346 0632204

Leave a Reply

Your email address will not be published.