Odissea, un racconto Mediterraneo, nella 55º stagione di prosa al Teatro Romano di Gubbio

Teatro Romano Gubbio“Odissea un racconto mediterraneo” per la regia di Sergio Maifredi, è il progetto che è proposto nella stagione di prosa estiva al Teatro Romano di Gubbio, grazie alla volontà del sindaco Filippo Mario Stirati, dell’assessore alla cultura Augusto Ancillotti e di Biancamaria Ragni del Teatro Stabile dell’Umbria. Tre straordinari attori raccontano le avventure dei personaggi più famosi e suggestivi dell’Odissea per restituire al pubblico le più belle pagine dei versi di Omero. “Un programma apparentemente ridotto – ha precisato l’assessore Ancillotti – che ha richiesto comunque un grande impegno economico ed uno sforzo importante, in un momento di criticità come questo odierno”. Nel programma di questa stagione di prosa estiva, gli attori interpretano personaggi importanti e hanno la possibilità di esprimersi mettendo qualcosa in più, in quella che è l’Odissea. La stagione di Prosa al Teatro Romano, si presenta come una sorta di trilogia con una sua organicità, una proposta di grande spessore culturale per i cittadini e per tutti coloro che amano il teatro, con presenze autorevolissime che coinvolgeranno il grande pubblico. L’impegno di riaprire il Teatro Romano era un punto d’onore dell’azione amministrativa e si vuole farne un luogo di grande progettualità e un punto di riferimento della cultura; è una delle priorità che questa amministrazione comunale si è prefissata e che intende anche sottoporre all’attenzione della presidente della giunta regionale Catiuscia Marini. Un cartellone, quello della stagione di prosa estiva, di alto profilo culturale, reso possibile grazie alla collaborazione con il TSU con il quale, per il prossimo autunno, si intende anche realizzare un’iniziativa specifica per intitolare il Teatro a Luca Ronconi e dar corso all’annuncio fatto in occasione della scomparsa del Maestro. Tre gli spettacoli in programma che sono stati presentati nel dettaglio da Biancamaria Ragni: non una semplice lettura di canti dell’Odissea, ma un’interpretazione da parte degli attori che hanno portato qualcosa di proprio; piccoli viaggi che ci portano al nostro contemporaneo. Insomma, un’offerta ricca. Il primo spettacolo si terrà martedì 28 luglio, alle ore 21,15 “ LA NINFA CALIPSO (Canto V)” con Amanda Sandrelli; giovedì 6 agosto, ore 21,15 “ODISSEO E PENELOPE (Canto XIX )” con Tullio Solenghi; lunedì 10 agosto, ore 21,15 “ODISSEO E LA GARA DELL’ARCO (Canto XXI)” con Moni Ovadia.

Isabella Ceccarelli

Autore: Isabella Ceccarelli


Isabella Ceccarelli, classe ’75, giorno e mese fatale: 11 Novembre, data dedicata a San Martino, quando ogni mosto è vino. La contraddistingue una spiccata passione per il vino. Ma anche per l’arte e la poesia. Partecipa a mostre ed è instancabile nello scrivere poesie e pensieri (che vorrebbe mettere in un blog). Tutto legato dall’ormai sconosciuto filo conduttore dei sentimenti e dalla vena di una sottile cultura.
Cell. +39 346 0632204

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.