L’arte Naif di Vincenzo Milazzo

Vincenzo MilazzoVerrà inaugurata mercoledì 5 agosto alle 11,30 presso la Chiesa di Santa Maria Nuova di Gubbio, la mostra di arte Naif dal titolo “I luoghi del cuore” del pittore pugliese Vincenzo Milazzo, che esporrà alcuni dei suoi oli su vetro. Il titolo della mostra allude non solo alle campagne della terra dei trulli, ma anche alla firma a forma di cuore che l’autore appone in tutti i suoi quadri, con le iniziali M e V sovrapposte a suggerire la silhouette di un cuoricino. L’iniziativa, promossa dal Polo Museale Diocesano, ha il patrocinio del Comune e del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e sarà inaugurata, oltre che dall’artista, dal Vescovo di Gubbio Mons. Mario Ceccobelli responsabile dei Beni Culturali Ecclesiastici dell’Umbria, da Paolo Salciarini responsabile dell’Ufficio Beni Culturali della Diocesi di Gubbio, dalla curatrice d’arte Catia Monacelli responsabile di area del Polo Museale e dalla storica dell’arte Elisa Polidori. Si è detto che i quadri sono oli su vetro, ma sarebbe più corretto definirli oli “sotto” vetro: questo perché il dipinto che si ammira è realizzato dalla parte opposta di una lastra di vetro. Questa tecnica antica, usata nel medioevo dai bizantini e diffusa ancora oggi nei Balcani, consente una lucentezza di colore che tele o acrilici non potranno mai avere, in cambio di un processo molto più laborioso durante la creazione: dipingere su vetro comporta infatti che ciò che appare in primo piano sia realizzato all’inizio, mentre gli sfondi sono stesi successivamente, rendendo impossibile apportare correzioni o modifiche in corso d’opera. Gli oli su vetro di Vincenzo Milazzo rappresentano contrade, paesaggi e scorci di un mondo pugliese contadino ed arcaico, che negli occhi dell’artista è sospeso in un tempo passato indefinito, forse ambientato negli anni ’50. Rappresentati in modo Naif, cioè “ingenuo”, senza abbellimenti di accademia o strizzatine d’occhio alle mode artistiche contemporanee, i quadri in esposizione mostrano una visione realistica e poetica del passato, fantasticando ed accentuando le forme e la realtà, raccontando in modo fiabesco scene di vita vissuta, con un ricco accostamento di colori vivaci. Vincenzo Milazzo è tra i principali esponenti dell’arte Naif italiana: nato a Taranto nel 1956, pittore autodidatta, ha esposto le sue opere in numerose mostre in Italia e all’estero, tra le quali una a Boston inaugurata dall’economista e Premio Nobel Franco Modigliani. La mostra sarà aperta al pubblico dal 5 al 30 agosto, nei giorni ed orari di apertura della Chiesa.

Isabella Ceccarelli

Autore: Isabella Ceccarelli


Isabella Ceccarelli, classe ’75, giorno e mese fatale: 11 Novembre, data dedicata a San Martino, quando ogni mosto è vino. La contraddistingue una spiccata passione per il vino. Ma anche per l’arte e la poesia. Partecipa a mostre ed è instancabile nello scrivere poesie e pensieri (che vorrebbe mettere in un blog). Tutto legato dall’ormai sconosciuto filo conduttore dei sentimenti e dalla vena di una sottile cultura.
Cell. +39 346 0632204

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.