Un nuovo spazio per l’altra metà