L’Umbria da bere

cantine_in_centroPERUGIA – Dal 9 all’11 settembre nel centro storico di Perugia il vino è rigorosamente Made in Umbria. L’evento che mette al centro dell’attenzione e dei sensi, il vino rigorosamente made in Umbria. Le eccellenze umbre fanno vetrina di se nel cuore dell’acropoli perugina, tra piazza Matteotti e via Mazzini, per un un weekend dedicato ai migliori vini made in Umbria che si incontrano, per lasciarsi conoscere e assaporare all’insegna del “bere consapevole”. L’evento Cantine in centro, dedicato alle eccellenze vinicole del territorio umbro, è organizzato dall’associazione culturale Collega_menti con il patrocinio e la collaborazione di Regione Umbria, Comune di Perugia, Strada del vino del Trasimeno, CCIAA di Perugia, Biblioteca delle Nuvole di Perugia, associazione Umbria Fumetto, associazione Meravigliarti in Umbria e Flower Show Perugia. In programma una mostra mercato dei vini, degustazioni guidate, un convegno, passeggiate a tema tra le vie di Perugia; altre iniziative collaterali sono comunque ricondotte al vino, quale occasione di conviviali piaceri ma anche importante risorsa economica e turistica del nostro territorio, che si affaccia alla green economy e ad un mercato in espansione, in questo momento di frontiera e di cambiamenti che a volte sembrano proprio essere epocali. Il mondo del vino sembra fronteggiare le sfide della nuova società, ed essere lo specchio di quella che è è sempre stata definita la regione cuore verde d’Italia. I vini ottenuti da uve passite e quelli biologici e biodinamici sono le novità che faranno da filo conduttore a questa seconda edizione della kermesse tutta bere. La nuova frontiera del mercato enologico tra biologico e biodinamico sarà infatti il tema della tavola rotonda che venerdì 9 settembre vedrà confrontarsi produttori locali, esperti della comunicazione di settore, sommelier e altri operatori della ristorazione, con la partecipazione dell’assessore regionale Fernanda Cecchini e del giornalista enogastronomico Maurizio Pescari (ore 16,30 al Centro Servizi Camerali Galeazzo Alessi, presso l’ex Borsa Merci in via Mazzini). I vini passiti dell’Umbria saranno invece i protagonisti di un concorso aperto a tutte le aziende vinicole della regione che si svolgerà la domenica. Al vincitore sarà consegnata una stampa, a tiratura unica, realizzata dai fumettisti della Biblioteca delle Nuvole di Perugia. Le degustazioni guidate quest’anno si ispirano a “rose e rosati”, un viaggio alla scoperta dell’identità dei migliori vini rosati umbri, realizzato in collaborazione con le Strade del Vino del Trasimeno e Perugia Flower Show. Tre gli appuntamenti per chi vorrà imparare o raffinare le principali tecniche di degustazione e di analisi sensoriale: sabato alle ore 17 al Caffè di Perugia e domenica alle 11 e alle 17 al Bistrot. Immancabile l’abbinamento tra sigaro e distillati, con una sigaraia che prepara i famosi Toscani. Per esaltare i piaceri di tutti i sensi, due mostre realizzate in collaborazione con la Biblioteca delle Nuvole di Perugia e l’Associazione Umbria Fumetto: “Vino e fumetti”, una raccolta delle etichette di vino disegnate da uno dei più famosi fumettisti italiani, Benito Jacovitti; e “Tarocchi di vino”, una selezione di carte tarocchi dove compare il simbolo della vite e del vino. Infine, i più curiosi potranno partecipare alla visita guidata “Passeggiando di-vino” nel centro storico, organizzata in collaborazione con l’Associazione Meravigliarti in Umbria (sabato alle ore 16 con partenza da Palazzo dei Priori previa prenotazione). Insomma, una Perugia nel bicchiere, da bere e gustare, come immagine dei tanti campanili ed identità culturali, rafforzate dalla luce del vino.

Isabella Ceccarelli

Autore: Isabella Ceccarelli


Isabella Ceccarelli, classe ’75, giorno e mese fatale: 11 Novembre, data dedicata a San Martino, quando ogni mosto è vino. La contraddistingue una spiccata passione per il vino. Ma anche per l’arte e la poesia. Partecipa a mostre ed è instancabile nello scrivere poesie e pensieri (che vorrebbe mettere in un blog). Tutto legato dall’ormai sconosciuto filo conduttore dei sentimenti e dalla vena di una sottile cultura.
Cell. +39 346 0632204

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.