“Rara”, opera prima diretta da Pepa San Martin

raraEsce nelle sale italiane giovedì 13 ottobre 2016, distribuito da Nomad Film Distribution, “Rara”, esordio nel lungometraggio della regista cilena Pepa San Martin. Il film, presentato in anteprima italiana in concorso al Giffoni Film Festival nella sezione Generator+13, ha ricevuto, al Festival di Berlino di quest’anno il premio Miglior Film all’interno della sezione Generation Kplus International Jury. ‘Rara’ ha recentemente vinto il Premio Sebastiane Latino e il Premio Horizontes Latinos al Festival di San Sebastian da poco terminato.

IL FILM

Sara vive con sua madre, sua sorella e la moglie di sua madre. La sua vita è felice e la sua quotidianità spensierata ma quando l’adolescenza si affaccia nella sua esistenza, l’impatto con le vite degli altri ragazzini e i primi confronti con l’altro sesso sollevano una serie di problemi. Le cose diventano ancora più complicate quando suo padre tenta a tutti i costi di ottenere la custodia delle sue figlie. La sceneggiatura del film è scritta in collaborazione con la nota regista cilena Alicia Scherson ed è basata su una storia vera, quella di una battaglia legale che un padre intraprende per ottenere la custodia di sua figlia, cresciuta in una famiglia omosessuale. Sin dall’immagine di apertura il film ci offre uno sguardo accurato e gradevole sulla vita di un’adolescente che deve lottare con i problemi di tutti i giorni. Ogni scena in questo film potente è costruita con economia di movimenti e di sceneggiatura. I personaggi e le loro relazioni descrivono una realtà che riflette il mondo nel quale viviamo e che al contempo ci fa interrogare sul concetto di famiglia perfetta. La recitazione, la sceneggiatura ma più di tutto la regia ci assorbono completamente in questa storia di lealtà, disperazione, speranza e di amore nelle sue molteplici forme. – Kplus International Jury Festival di Berlino 2016.

FONTE: Ufficio stampa REGGI&SPIZZICHINO Communication

Leave a Reply

Your email address will not be published.