Un cuore d’Umbria a WINE&Siena

Anche la Cantina Briziarelli, è stata selezionata e partecipa alll'esclusiva manifestazione enologica

winesienaIl prestigio di Wine&Siena, è decretato fin dal suo esordio. Dopo tutto è stata ideata e voluta dagli organizzatori del Merano Wine Festival. Per cui, l’eccellenza dei produttori che partecipano è sicuramente scontata. Solo qualità, serietà, per le manifestazioni che propongono al pubblico il prestigio di un sorso di vino d’eccezione. Due giorni a Siena dedicati solo ed esclusivamente a quei vini che hanno vinto il premio prestigioso: WINE AWARD. Per cui solo il meglio tra il meglio dell’Italia che produce vino. E dall’Umbria, stretta nella morsa del gelo e della paura, la Cantina Briziarelli, porta il rosso rubino dei suoi vini a scalare il cuore, e a rappresentare la storia nella storia, e l’attualità tutte intere. L’Azienda, si trova come in una specie di enclave, proprio all’interno della pregiata zona vinicola del Sagrantino DOCG; al di sopra la proteggono le colline più alte di Montefalco, che degradano dolcemente verso Bevagna. Mentre sali la strada, il paesaggio tra vigneti e boschi, tra mura medievali e casa sparse, mi fa sempre pensare alla ricchezza straordinaria di questa regione. La storia della Cantina Briziarelli, si snoda in quella che ha caratterizzato gran parte dell’Umbria, e che ha sempre tenuto gli umbri legati alla propria terra, alle proprie origini e ai valori. Nonostante il boom economico, sembra proprio che le radici degli umbri siano imprescindibili dalla terra e dal valorizzare il proprio territorio. È dal lavoro costante e da una visione verso il futuro, mantenendo saldi i legami con le origini e le tradizioni che, appunto, trasudano i valori, che si va verso l’eccellenza, verso la qualità, nel vino che riesce a parlarci anche un po delle persone, di questa terra. Terra vi vigne, terra di Sagrantino in modo particolare, dalla storia che si lega e intreccia a quella della Chiesa, terra di Sangiovese. Il lavoro e la passione portano a risultati a volte anche inaspettati; dopo la valutazione del Merano Wine Award 2016 (commissioni WineHunter), sono stati conferiti i certificati d’eccellenza per i vini della Cantina Briziarelli in degustazione troviamo quattro vini, che ci parlano della storia del Sagrantino, ma anche del futuro: il Vitruvio (Sagrantino riserva, bollino oro all’ultimo Merano Wine Festival), il Rosso Mattone (Montefalco riserva caratterizzato dalla presenza del Syrah, bollino rosso) e Sagrantino e Montefalco della linea classica (bollino rosso per entrambi). I vini vogliono parlarci del lavoro e la passione delle persone che fanno parte dell’azienda, dai custodi delle vigne, a chi aspetta e cura il prezioso liquido rubino. Qui, il frutto delle vigne riesce ad offrire un affascinante racconto dei vitigni e del territorio. Tutti fanno parte della storia di queste terre, tutti portano una parte di loro, del proprio lavoro, della pazienza lunga come l’attesa. E i traguardi che si raggiungono, diventano nuovi punti di partenza, spinti anche dai riconoscimenti di una stampa specializzata, sempre attenta ed esigente, come del resto il pubblico di appassionati o cultori del vino.

Isabella Ceccarelli

Autore: Isabella Ceccarelli


Isabella Ceccarelli, classe ’75, giorno e mese fatale: 11 Novembre, data dedicata a San Martino, quando ogni mosto è vino. La contraddistingue una spiccata passione per il vino. Ma anche per l’arte e la poesia. Partecipa a mostre ed è instancabile nello scrivere poesie e pensieri (che vorrebbe mettere in un blog). Tutto legato dall’ormai sconosciuto filo conduttore dei sentimenti e dalla vena di una sottile cultura.
Cell. +39 346 0632204

Leave a Reply

Your email address will not be published.