Lo ZUT di Foligno festeggia tre anni

Lo Zut è riuscito a caratterizzasi come luogo dall’offerta culturale variegata e rigorosamente di qualità

IN-ZAIREFOLIGNO (PG) – Lo spazio ZUT di Foligno, centro per la formazione, promozione e produzione della cultura contemporanea in Umbria, festeggia tre anni di attività. In soli 36 mesi si è caratterizzato come luogo dall’offerta culturale variegata e sebbene pur sempre rigorosamente di qualità con spettacoli dal vivo tra teatro, danza, concerti, proiezioni, mostre, oltre che come luogo per progetti di formazione, workshop, residenze artistiche, incontri e conferenze. Proprio nel maggio del 2014 al centro di Foligno, al centro dell’Umbria, al centro dell’Italia, nasceva infatti lo Zut, realizzato negli spazi dell’ex cinema Vittoria dopo un lavoro di recupero architettonico e urbano. Iniziative culturali ed artistiche, tra musica, teatro, danza, proiezioni, esposizioni, incontri, arriva la ormai tradizionale festa di compleanno.

Tre anni di Zut significano quasi 250 spettacoli dal vivo tra teatro e danza (soprattutto grazie alla stagione di teatro contemporaneo ‘Re: act’ proposta dall’Associazione culturale ZoeTeatro), concerti (con la rassegna ‘Re: play’ ma non solo), mostre, proiezioni senza contare i giorni di aperture per progetti di formazione, workshop, residenze artistiche e conferenze. Insomma, tre anni intensi di eventi per la città e la regione, anche grazie a progetti condivisi con associazioni e realtà culturali del territorio di Foligno e umbre (e non solo) per giornate sempre all’insegna della cultura e della convivialità. Lo spazio Zut festeggerà questo importante anniversario con una giornata densa di appuntamenti musicali. Protagonisti principali gli IN ZAIRE; i SAN LEO.

Due perle musicali che concludono anche il cartellone della rassegna ‘Re: play’, ideato per dare alla musica un contenitore ideale, dove la contemporaneità è stata sempre al centro della proposta sonora.

Isabella Ceccarelli

Autore: Isabella Ceccarelli


Isabella Ceccarelli, classe ’75, giorno e mese fatale: 11 Novembre, data dedicata a San Martino, quando ogni mosto è vino. La contraddistingue una spiccata passione per il vino. Ma anche per l’arte e la poesia. Partecipa a mostre ed è instancabile nello scrivere poesie e pensieri (che vorrebbe mettere in un blog). Tutto legato dall’ormai sconosciuto filo conduttore dei sentimenti e dalla vena di una sottile cultura.
Cell. +39 346 0632204

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.