Grappa del Trentino: con l’IG l’unica grappa “territoriale”

L'Indicazione Geografica: un risultato che fa onore a tutto il lavoro dei distillatori trentini.

Grappa del TrentinoLa Grappa del Trentino è l’unica in Italia e nel mondo ad avere l’Indicazione geografica territoriale. Da due anni, una realtà prima in Italia e a livello europeo, ma anche un risultato importante raggiunto dall’intero sistema produttivo. Dagli anni ’60 i produttori si sono dotati in maniera autonoma di un sistema di controlli rigidi al fine di garantire il consumatore da un lato, la qualità del prodotto dall’altro. Insomma si vuole raggiungere uno standard produttivo di altissimo livello sia per i mercati, ma soprattutto per venire incontro al benessere del consumatore.

Il disciplinare di produzione della grappa trentin, rispetto al disciplinare della grappa generica, è da sempre stato più rigido. Oggi, a maggior ragione, continua ad esserlo sulle carte europee. La zona di produzione, è identificata in quella della Provincia autonoma di Trento e i tempi di distillazione sono fissati entro e non oltre il 31 dicembre dell’anno della raccolta delle vinacce, ma in genere entro novembre le distillerie vengono chiuse. Nella preparazione della Grappa del Trentino IG o Grappa Trentina IG è consentita l’aggiunta di zuccheri, nel limite massimo di 20 grammi per litro, espressi in zucchero invertito; può essere sottoposta a invecchiamento in botti, tini e altri recipienti di legno per un periodo non inferiore a 12 mesi in regime di sorveglianza fiscale, mentre i termini Riserva o Stravecchia sono consentiti per la grappa invecchiata almeno 18 mesi.

Il marchio del tridente è sinonimo di qualità e sicurezza; è il marchio che contraddistingue la Grappa del Trentino IG, una sorta di sigillo sotto forma di “fascetta” identificativa”, insieme ad una fascetta contrassegnata da un numero di serie che è poi il percorso della tracciabilità del prodotto finale.

L’istituto di tutela della Grappa del Trentino, è nato nel 1960 con l’obiettivo di tutelare e promuovere il prodotto. Oggi conta 29 soci dei quali 21 sono distillatori e rappresentano la quasi totalità della produzione trentina ed ha il compito di valorizzare la produzione tipica della Grappa ottenuta esclusivamente da vinacce prodotte in Trentino. Quello della grappa in Trentino è un settore di non piccolo conto, soprattutto se calato nell’economia locale. Ogni anno vengono prodotti circa 4 milioni di bottiglie, il 10% del totale nazionale, distillando 15 mila tonnellate di vinaccia. Tre le tipologie principali di grappa prodotta: quella da uve aromatiche, quella destinata all’invecchiamento e quella da vinacce miste.

Isabella Ceccarelli

Autore: Isabella Ceccarelli


Isabella Ceccarelli, classe ’75, giorno e mese fatale: 11 Novembre, data dedicata a San Martino, quando ogni mosto è vino. La contraddistingue una spiccata passione per il vino. Ma anche per l’arte e la poesia. Partecipa a mostre ed è instancabile nello scrivere poesie e pensieri (che vorrebbe mettere in un blog). Tutto legato dall’ormai sconosciuto filo conduttore dei sentimenti e dalla vena di una sottile cultura.
Cell. +39 346 0632204

Leave a Reply

Your email address will not be published.