Valorizzato il Festival Umbria Jazz

Il Festival Umbria Jazz è noto in tutto il mondo, soprattutto presso gli appassionati del miglior jazz ma non solo, e si tiene annualmente a Perugia, durante il mese di luglio, sin dal 1973.

Umbria JazzAl fine di valorizzare una manifestazione che nel suo genere è riconosciuta come la più importante che si tiene in Italia, una delle principali in Europa e con riconoscibilità in tutto il mondo, è entrata in vigore un’importante legge, pubblicata in Gazzetta Ufficiale al numero 3 del 4 gennaio 2018. La legge è la n. 211 del 20 dicembre 2017, e riporta il seguente titolo: “Legge per il sostegno e la valorizzazione del festival Umbria Jazz (17G00225) – Entrata in vigore del provvedimento: 19/01/2018”.

Un importantissimo riconoscimento nazionale, in un momento in cui le risorse dello Stato non sono così rilevanti, il che dà ancor più rilevanza al provvedimento di legge, che la dice lunga sul prestigio della rassegna umbra.

Nel testo, tra le altre cose, si legge: “La  Camera dei Deputati ed il Senato della Repubblica hanno approvato ed il Presidente della Repubblica promulga la seguente legge: (omissis) … si stanzia un milione di euro annuo per la realizzazione e la valorizzazione della Fondazione di partecipazione “Umbria Jazz. All’onere derivante dall’attuazione della presente legge si provvede mediante corrispondente riduzione delle risorse di parte corrente del Fondo Unico per lo Spettacolo, di cui all’articolo 1 della legge 30 aprile 1985, n. 163. Il Ministro dell’Economia e delle Finanze è autorizzato ad apportare, con propri decreti, le occorrenti variazioni di bilancio. La presente legge, munita del sigillo dello Stato, sarà inserita nella Raccolta ufficiale degli atti normativi della Repubblica italiana. E’ fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge dello Stato. Data a Roma, addì 20 dicembre 2017. Firmato Sergio MATTARELLA, Presidente della Repubblica. Firmato Paolo Gentiloni Silveri, Presidente del Consiglio dei ministri. Visto, il Guardasigilli (Ministro di Giustizia): Andrea Orlando”.

Fa piacere segnalare questo rilevante provvedimento di legge a tutela, sostegno e valorizzazione di uno dei più prestigiosi festival musicali che si tengono in Italia, e che vede ogni anno impegnati grandi artisti di ogni continente. Per sottolineare l’attenzione dedicata da Camera e Senato a Umbria Jazz, va detto che analoga attenzione di legge e di sostegno è stata riconosciuta soltanto a favore della Fondazione Rossini Opera Festival, alla Fondazione Festival dei Due Mondi, alla  Fondazione Ravenna Manifestazioni, alla Fondazione Festival Pucciniano Torre del Lago, alla Fondazione Teatro Regio di Parma per la realizzazione  del Festival Verdi di  Parma  e Busseto, alla Fondazione Romaeuropa  Arte e Cultura per la realizzazione del Romaeuropa Festival.

Autore: Franco Baccarini

Scrittore, saggista, autore di articoli per giornali cartacei e telematici, di testi per il teatro e di cortometraggi.
Teatrografia
2007 – Autore del dramma in atto unico “Insostituibili assenze”.
Filmografia
1996 – Soggettista, sceneggiatore e regista del video-clip “Anatomia dell’altro volto di una metropoli”.
2012 – Soggettista e sceneggiatore del cortometraggio “La ragazza e il mare” (regia di E. Colombo).
2013 – Soggettista e sceneggiatore del cortometraggio “Un amore da proteggere” (regia di L. Greco).
Bibliografia
2008 – “Bioetica animalista. Dagli aspetti socio-filosofici alle applicazioni pratiche nella sperimentazione clinica dei farmaci” (Edizioni Universitarie Romane).
2009 – “La Tecnoetica nel Cinema. Bioetica del Futuro” (Edizioni Palombi).
2010 – Capitolo “Tecnoetica nel Cinema” all’interno del volume “Tecnicizzare l’uomo o umanizzare la tecnica?” (Edizioni LEV), di Autori Vari.
2012 – “Tecnoetica e Cinematografia” (Edizioni Universitarie Romane).
2013 – “Tecnoetica e Cinematografia (in versione e-book)” (Edizioni Universitarie Romane).

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.