Dalla terra toscana un Nobile CULT nel “salotto buono” della Capitale

Direttamente dalla terra e dai vigneti toscani nel salotto più fashion della Capitale arriva il Vino Nobile di Montepulciano Riserva 2013 di CARPINETO, 15-20 ottobre a piazza di Spagna e via Condotti

Piazza di Spagna

ROMA – I vini CARPINETO saranno in degustazione in piazza di Spagna 61. Star il Vino Nobile Riserva 2013, 95 punti su Wine Spectator che lo ha inserito nella hot list dei vini assolutamente da cercare.

CARPINETO Grandi Vini di Toscana per il secondo anno è tra i protagonisti della “Vendemmia di Roma”. L’evento coinvolge le boutique di alcune delle strade e delle piazze più belle della Capitale coniugando lusso e vini di qualità sul modello dell’omonimo format milanese di via Montenapoleone.

Una settimana, e in particolare una serata clou, quella di giovedì 18 ottobre con il cocktail di apertura della Shopping Experience, che vedrà CARPINETO abbinata a SERMONETA Gloves.

“Il vino è emozione e piacere, per questo siamo felici di essere presenti con i nostri vini in questa splendida occasione di convivialità nel magico contesto di piazza di Spagna per un evento nel segno della cultura del gusto e dello stile italiani – ha detto Antonio Mario Zaccheo, socio fondatore con Giovanni Carlo Sacchet della Carpineto.

CARPINETO Grandi Vini di Toscana da anni ha sposato i grandi vini alle arti e più in generale al piacere del vivere, avviando un’attività a supporto di alcuni eventi conviviali altamente selezionati e orientati ad un pubblico cosmopolita.

“Una location internazionale per vocazione quella di piazza di Spagna, ed in particolare il connubio con Sermoneta Gloves sinonimo di fascino ed eleganza e del più raffinato made in Italy, è stato uno dei motivi – afferma Caterina Sacchet, giovane generazione della Carpineto ed enologa – che ci ha spinto a partecipare. Siamo un’azienda che da cinquanta anni declina il gusto della Toscana nel mondo. Attraverso i nostri vini, i grandi rossi in particolare, abbiamo sempre cercato di trasmettere la cultura e la passione per il gusto di questa terra oltre i confini nazionali.”

La nota azienda vitivinicola, da anni tra le TOP 100 al mondo nella classifica di Wine Spectator, è un’icona della Toscana dei grandi vini con tenute e vigneti in tutte le zone più vocate e storiche, tra paesaggi collinari di raro splendore e così cari ai viaggiatori stranieri come ai romani. Un motivo in più per accompagnare con  suoi vini la Vendemmia di Roma nel magico contesto del più bel salotto capitolino.

I VINI CARPINETO in degustazione a LA VENDEMMIA ROMA presso SERMONETA Gloves

I tre vini della linea DOGAJOLO, un’interpretazione originale di concepire il terroir toscano secondo uno stile moderno. Particolarmente raffinate le etichette disegnate citando i fiori e i frutti della terra. Piccoli dettagli esclusivi e lo stile iconico della ceralacca donano un’eleganza preziosa ma naturale e sottilmente fashion.

DOGAJOLO BIANCO Carpineto ha un profumo piacevolmente fruttato, con caratteristiche aromatiche volutamente non eccessive. Al palato ha buon corpo e giusta acidità, pur essendo secco mantiene un finale vellutato e carezzevole. Un vino di sottile eleganza.

DOGAJOLO ROSATO Carpineto è un vino dalle caratteristiche floreali, in particolare rosa, mirto e fiore di vite, a cui non mancano i profumi fruttati come la mela, il ribes e la marasca. Sentori delicati ed eleganti. Giovane, dall’acidità spiccata, ma anche ampio e deciso, è un buon interprete del territorio.

DOGAJOLO ROSSO Carpineto è uno dei vini più innovativi ad oggi prodotti dall’azienda, un giovane Super Tuscan,  un “Super Tuscan Baby”. E’ un vino dal colore vivo e profondo, il profumo è vinoso e nello stesso tempo fruttato, con sensazioni di ciliegia, gradevoli sentori di vaniglia, caffé e spezie. Al palato pieno, morbido, rotondo, di ottima struttura. Un vino gioiosamente bevibile.

Oltre al Dogajolo nelle tre versioni, alla Vendemmia di Roma ci sarà anche qualcosa di speciale… “Un vino che merita di essere cercato” ha scritto Wine Spectator del Vino Nobile Riserva 2013 inserendolo nella HOT LIST. Un grande classico CARPINETO al Top con un punteggio di 95 punti.

I primi ad assaggiarlo saranno proprio i romani durante la VENDEMMIA che si annuncia quindi come una vera e propria “Caccia al tesoro”.

Vino Nobile di Montepulciano DOCG Riserva 2013

“Il bouquet intenso di frutta rossa matura, ribes nero, cuoio insieme alle note speziate e le suggestioni del sottobosco, sono straordinariamente accattivanti mentre la dolcezza del frutto è all’altezza della struttura tannica. Il lungo finale indugia con accenti di tabacco, eucalipto e note ferrose. E’ perfetto da bere da adesso fino al 2030” –  Wine Spectator.

CARPINETO, consolidata azienda vitivinicola toscana, dal 1967, quando l’azienda fu fondata, ha decuplicato la superficie dei vigneti, da 20 a oltre 200 ettari, per oltre 500 chilometri lineari di filari, articolati su cinque Tenute o Appodiati: Montepulciano, Montalcino, Gaville (Alto Valdarno), Dudda (Greve in Chianti) e Gavorrano.

Tra le top 100 di Wine Spectator, premiata in particolare per alcuni vini icona come il Vino Nobile di Montepulciano Riserva, l’azienda ha una produzione che copre tutti i grandi rossi della Toscana.

Era il 1967 quando le famiglie Sacchet e Zaccheo fondarono la Carpineto col proposito di produrre il migliore Chianti Classico che il “terroir” potesse offrire. Una rivoluzione vera per quei tempi.

Le due famiglie videro nella Toscana un enorme potenziale dove poter produrre grandi vini di tradizione applicando le tecniche più all’avanguardia nei processi produttivi e aumentando gli standard qualitativi dell’epoca.

Innovatori per vocazione, Giovanni Carlo Sacchet e Antonio Mario Zaccheo, i fondaori, insieme alle nuove generazioni, Caterina Sacchet, enologa, Elisabetta Sacchet, Francesca Zaccheo e Antonio Michael Zaccheo, hanno continuato a sperimentare, nel rispetto dei grandi valori storici della Toscana e di una qualità sempre a standard molto elevati, con l’obiettivo di tutelare non solo le caratteristiche dei vini ma anche l’ambiente.

Negli anni la Carpineto, che ha mantenuto l’assetto familiare, è cresciuta costantemente fino a diventare un brand dal successo internazionale, affermatasi per l’eccellenza dei suoi prodotti e molto ben posizionata all’estero con un export diretto verso oltre 70 Paesi, Canada e Stati Uniti in testa.

Tre linee di produzione e oltre 30 etichette per una produzione complessiva di 3 milioni di bottiglie. Gran parte della produzione è data da vini delle più prestigiose DOCG della Toscana. Rossi per lo più, Riserve di grande struttura ed estratto, vini estremamente longevi.

Nata 50 anni fa dalla scommessa sui grandi territori vinicoli della Toscana e dal sogno di mettere insieme le 3 denominazioni più importanti della regione, Chianti Classico, Vino Nobile di Montepulciano, Brunello di Montalcino, oggi è una realtà fortemente rappresentativa della migliore Toscana vitivinicola.

Carisma, stile, grande continuità qualitativa dei vini, riconoscimenti internazionali prestigiosi da scoprire sul territorio, nei vigneti delle 5 Tenute, o Appodiati, nei territori più vocati della Toscana.

 

FONTE: LR COMUNICAZIONE Laura Ruggieri

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.