Leonardo Da Vinci e i 500 anni dalla morte

Festeggiamenti per un anno intero per i 500 anni dalla sua morte

Leonardo_autoritratto
Leonardo_autoritratto

Un uomo di grande ingegno e talento del periodo rinascimentale che diede varie forme di espressione in vari campi, dall’arte all’architettura e scultura, inoltre, fu disegnatore, trattatista, scenografo, anatomista, musicista, progettista e inventore. Alcuni ricercatori facendo un accurato studio sul disegno “Paesaggio in Valdarnosono”, ritenuta la sua opera più antica realizzata a 21 anni, hanno stabilito che Leonardo era ambidestro.

Leonardo da Vinci morì 500 anni fa, quindi una data molto importante per il 2019, soprattutto in Italia ed in Francia dove egli ha vissuto, un anno per celebrare uno straordinario personaggio, le cui invenzioni hanno anticipato ogni tempo, addirittura sono considerate futuristiche ancora oggi.

La scelta è davvero difficile se si dovesse stabilire quale è il maggiore dei suoi capolavori, anche perché riusciva ad inserirsi in vari settori senza mai perdere il massimo livello: a partire dal Cenacolo alle opere ingegneristiche, all’astronomia.

Gli eventi per celebrare questo grande artista sono tanti, in Italia in particolare si susseguono in diverse città (e non solo Milano e Roma).

Dai seminari alle mostre, dagli allestimenti, ai convegni, alle giornate di studio, agli spettacoli, il suo pensiero tornerà ad essere messo in luce.

Vediamo ora nel dettaglio alcuni avvenimenti.

Milano

Qui il numero di eventi è maggiore rispetto ad altre città, perché è dove Leonardo ha vissuto più a lungo, circa venti anni della sua vita. Da adulto era alla corte di Ludovico il Moro, a cui diede il suo contributo rendendola splendida. Tanto per citarne alcuni:

– il 16 maggio sarà riaperta al pubblico dopo il restauro la Sala delle Asse del Castello Sforzesco, illustrando i disegni di Leonardo anche grazie ad una installazione multimediale;

– sempre il 16 maggio e nello stesso Castello presso la Sala delle Armi, aprirà invece, una mostra fino al 12 gennaio 2020 con percorso multimediale dedicato alla città di Milano ai tempi di Leonardo;

– la Cappella Ducale del Castello ospiterà dal 16 maggio fino al 18 agosto, la mostra “Intorno alla Sala delle Asse. Leonardo tra natura, arte e scienza”, con una serie di disegni di Leonardo e di altri artisti rinascimentali;

– a Palazzo Reale si ammirerà fino al 23 giugno la mostra “Il meraviglioso mondo della natura prima e dopo Leonardo” e, dal 7 ottobre 2019 al 23 gennaio 2020 “La Cena di Leonardo per Francesco I: un capolavoro in seta e argento”, con la copia restaurata del Cenacolo di Leonardo realizzata ad arazzo fra il 1505 e il 1510;

– dal 2 al 30 giugno ci sarà anche l’installazione “L’Ultima Cena dopo Leonardo” per evidenziare l’influsso di Leonardo sugli artisti contemporanei;

– al Museo della Scienza e Tecnologia fino al 13 ottobre 2019, con “Leonardo da Vinci Parade” in collaborazione con la Pinacoteca di Brera sarà possibile vedere 52 modelli storici leonardeschi e 29 affreschi di pittori lombardi del XVI secolo.

Roma

fino al 30 giugno, alle Scuderie del Quirinale è possibile contemplare l’esposizione dedicata all’opera di Leonardo dal punto di vista tecnologico e scientifico: “Leonardo da Vinci. La scienza prima della scienza”;

– l’’Accademia Nazionale dei Lincei organizza un altro ciclo di incontri da aprile a settembre, dal tema “Leonardo a Roma. Influenza ed eredità”.

Firenze

Firenze ha iniziato i festeggiamenti già dal 2018, ma quest’anno è più intenso di avvenimenti:

– a Palazzo Strozzi è stata inaugurata fino al 14 luglio 2019 la mostra “Verrocchio, il maestro di Leonardo”, con opere anche di Botticelli, Perugino, Ghirlandaio, oltre a disegni e studi di Leonardo;

– Palazzo Vecchio ospita fino al 24 giugno 2019 nella sala dei Gigli “Leonardo e Firenze”, una selezione di fogli riguardanti lavori e studi svolti da Leonardo a Firenze;

– “Leonardo da Vinci e la botanica”, dal 13 al 15 settembre, sarà presso Santa Maria Novella.

Venezia

Alle Gallerie dell’Accademia, dal 17 aprile fino al 14 luglio, si può conoscere la mostra “Leonardo da Vinci. L’uomo modello del mondo” con i 25 fogli di Leonardo che appartengono al museo veneziano, tra cui il celebre studio noto come Uomo vitruviano.

Press Italia

Autore: Press Italia

Agenzia di informazione fondata e diretta da Mauro Piergentili. Tra i suoi servizi news e comunicati stampa: Arte, Cultura, Enogastronomia, Economia, Esteri, Scienza, Cinema, Teatro, Turismo,...