Altopascio (LU) 15 giugno 2019
Cori (LT) 21 luglio 2019
Matera 11-12 ottobre 2019

Acqua di Luna e Farina di Stelle
Foto Alessi – S.Oliva

Nell’anno nazionale del ‘Turismo Lento’ e di ‘Matera, Capitale Europea Della Cultura’, la compagnia di danza rinascimentale Tres Lusores presenta il progetto Acqua di luna e farina di stelle – Uno straordinario Viaggio lungo i Cammini dei Pellegrini, tra musiche, danze, arti e antichi sapori – Da Altopascio (Toscana) a Matera (Basilicata), passando per Cori (Lazio).
Il progetto gode del Patrocinio dei Comuni di Matera, Altopascio e Cori, della Fondazione Matera-Basilicata 2019, del Pontificio Consiglio della Cultura, dell’Università degli Studi della Basilicata, dell’Accademia dei Georgofili, dell’Associazione nazionale “Città del Pane”, dell’Associazione Europea delle Vie Francigena, del Comitato Via Francigena del Sud, della Pro Loco di Cori. Con la coorganizzazione dell’Associazione A.R.T.eS.I.A. (Associazione Ricerca Tradizioni e Scambi Internazionali Artigianali), si interesserà di cammini, di pellegrini e di rituali che si svolgevano in epoche passate, in primis nel Rinascimento, e si svolgerà tra il mese di giugno e il mese di ottobre coinvolgendo tre tappe interregionali lungo il percorso della Via Francigena con lo scopo di legare la Toscana al Lazio per poi giungere a Matera in Basilicata.
Il programma del progetto contemplerà anche iniziative che vedranno protagonista l’Associazione A.R.T.eS.I.A., la cui principale finalità è la riscoperta del patrimonio culturale dei Pani Rituali, di cui restano ancora tracce in Italia e nel bacino del Mediterraneo, e la promozione di questo ricco patrimonio che rischia di andare perduto.
La prima tappa si terrà sabato 15 giugno ad Altopascio (LU), da sempre considerata la “città del pane”. Da qui passavano e passano ancora oggi i pellegrini in viaggio lungo la Francigena. Per questo, intorno all’anno mille, la confraternita dei Cavalieri del Tau costruì uno “spedale” per ristorare i viandanti stremati dal viaggio. Le modalità di assistenza furono regolate nel 1.232 da vere norme tra cui quella per cui ricevere il pane era un diritto per tutti coloro che arrivassero ad Altopascio.
I vari eventi previsti saranno presentati nei pressi dello Spedale dei Cavalieri del Tau, nella Sala dei Granai e nella Sala Mediateca. Dalle ore 16, dopo la presentazione del libro di Elsa Di Meo “Acqua di Luna e Farina di Stelle” – Tutta l’Umanità è nel Pane, nel corso della quale interverranno l’Assessore alla Cultura del Comune di Altopascio, Martina Cagliari, e l’Assessore alla Cultura del Comune di Cori, Paolo Fantini, il pubblico assisterà a un Laboratorio del Pane nel corso del quale verrà preparato manualmente il Pane del Pellegrino. Sarà inoltre presentato lo spettacolo della Compagnia Rinascimentale Tres Lusores ‘Chi Vuol Esser Lieto Sia…’ e sarà allestita la mostra sui ‘Pani Rituali’, pani elaborati nei corsi di ricerca e preparati in parte dalle detenute della Casa Circondariale di Rebibbia a Roma.
Al termine saranno offerti dolci tipici di Cori, preparati secondo antiche ricette rinascimentali, delle aziende Alessi e Trifelli, accompagnati dai vini delle cantine Cincinnato, Marco Carpineti e Pietra Pinta.

 

FONTE: Alessandra Tabolacci

Press Italia

Autore: Press Italia