Informare, sensibilizzare, educare: questi i valori al centro della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. A Giulianello si mobilita l’associazione “Chi Dice Donna…”. Anche il resto d’Italia risponde «presente».

Giornata Nazionale contro la Violenza sulle DonneL’ultimo Rapporto Eures riporta dati tristemente allarmanti: in Italia la violenza di genere è in aumento. Nel 2018 le donne uccise sono state 142 (+ 0,7%), di cui 119 in famiglia (+ 6,3%). In crescita anche le denunce per violenza sessuale (+ 5,4%), stalking (+ 4,4%) e maltrattamenti in famiglia (+ 11,7%). Nei primi dieci mesi del 2019 gli omicidi con vittime femminili sono stati 94, quasi uno ogni tre giorni. In tutta Italia sono previste moltissime iniziative per parlare di un problema così grave e ancora largamente diffuso.

A Giulianello, l’associazione culturale “Chi dice donna…” – da diversi anni impegnata nell’organizzare attività e laboratori dedicati alla valorizzazione delle donne – riempirà le strade del paese con 6.500 pezze di lana colorate per dire il suo «no» a tutte le forme di violenza di genere.

Un progetto realizzato dalle donne (che hanno cucito le pezze di lana), per le donne, ma che si propone di toccare la sensibilità di tutti. Come ha affermato il sindaco di Cori, Mauro De Lillis, la violenza di genere rappresenta un fenomeno drammatico e attuale: per contrastarlo non bastano leggi severe, che pure sono fondamentali, ma «occorre porre in essere una grande azione socioculturale, anche di sensibilizzazione, come quella che svolge l’associazione ‘Chi dice donna…’, capace di coinvolgere tutti i protagonisti della nostra società».

L’installazione, che durerà per tutto il periodo natalizio, partirà dalla rotonda al centro del piccolo borgo e arriverà fino alla chiesa di San Giovanni Battista.

L’inaugurazione avverrà lunedì 25 novembre alle ore 10.30. Dopo il saluto di benvenuto di Cinzia Bagaglini, presidente dell’associazione “Chi Dice Donna…”, interverrà il sindaco di Cori, Mauro De Lillis. A seguire una serie di interventi sul tema della violenza contro le donne, a cura di: Associazionene Donne Fuori Tempo di Aprilia, Associazionene LatinaKnitCrochet cooperante con il Gomitolo Rosa, Flying in the Sky, Istituto Comprensivo Cesare Chiominto, Scout C.N.G.E.I., Associazionene Evento Donna di Velletri, Event Art, SPRAR di Cori.

Nel corso dell’evento sarà conferito il premio “Chi Dice Donna…” e sarà presentato il calendario dell’associazione per il 2020, con foto che riproducono le associate alle prese con i lavori all’uncinetto e ai ferri. Seguirà l’inaugurazione della mostra “L’Arte dei Lavori a Maglia”, presso la sede dell’associazione.

A Milano, sempre nella mattina di lunedì 25 novembre, ActionAid promuove un evento dal titolo #closed4women, volto a portare all’attenzione dell’opinione pubblica il rischio di chiusura di molti centri antiviolenza. Parteciperanno il Sindaco di Milano Giuseppe Sala, le attrici Amanda Sandrelli e Lunetta Savino e la street artist Ale Senso.

A Roma si è tenuto sabato 23 novembre un grande corteo promosso dall’organizzazione “Non Una di Meno”, a cui ha preso parte anche la rete nazionale dei centri antiviolenza “D.i.Re – Donne in rete contro la violenza”.

Elena Nafissi

Autore: Elena Nafissi

Laureata con lode in Scienze Politiche presso l’Università Luiss Guido Carli, con una tesi in Diritto dell’Unione europea, dal titolo «Le misure restrittive dell’Unione europea nei confronti della Siria» (2014). Si specializza in Relazioni Internazionali ...