Online il videoclip di “Batman & Bugo” (Feat. Devon Miles)

È online il videoclip di “Batman & Bugo”, il nuovo singolo di Gerolamo Sacco (feat.Devon Miles), su etichetta Miraloop e distribuito da Believe Digital

Gerolamo-Sacco-Batman-&-Bugo-Cover-inDopo il lungo viaggio nello spazio raccontato nei Mondi Nuovi, Gerolamo sembra atterrato sul pianeta Terra, in Italia, anno 2020. Ci sono due supereroi: uno classico, Batman, e uno più moderno, il cantante Bugo. La strana coppia fa da cornice a una storia che nasce sui tetti di una Bologna romantica, noir e divertente; sull’onda degli ultimi avvenimenti storici.
Il video racconta la storia della canzone attraverso gli sguardi e i movimenti dei due performer. I due ballano, cantano, si emozionano in un tripudio visivo che prende ispirazione dal fumetto, dal poliziesco e dalla televisione. Con riferimenti tipici di quel cinema anni Sessanta e Settanta che strizzava l’occhio all’America dei fumetti e dei supereroi, ma anche della regia televisiva delle prime edizioni di Sanremo con quei movimenti optical tanto cari a intere generazioni di telespettatori, il video è da considerarsi un’opera a sé. Di fatto ci presenta, senza un attimo di pausa tra una carrellata e l’altra, una interpretazione libera del brano. L’autore del video Niccolò Sacco ricrea un mondo con la fantasia e lo proietta dentro la storia della canzone. Inizia con una grande città, grattacieli che si stagliano fra le nuvole, ascensori infiniti e riferimenti d’epoca; lo spettacolo sono i due cantanti con tanto di balletti e jazz band dal primo all’ultimo frame, senza mai lasciare un secondo di respiro. Prendete un regista degli Anni Sessanta, mettetegli a disposizione uno studio cinematografico moderno e avrete la storia di Batman & Bugo. Da godere tutto d’un fiato, come la canzone.
«Ho sempre cercato dentro di me le risorse per tirarmi fuori da momenti difficili. La vita è fatta così, servono risorse. Venivo da un momento molto complesso, poi all’improvviso è arrivata questa melodia, non mi usciva più dalla testa. “Mi tuffo nel tuo mondo e il cuore si allontana”. Non capivo cosa stava succedendo, poi ho realizzato che quella melodia raccontava la mia storia in quel momento, era una connessione con la realtà.commenta Gerolamo SaccoHo preso l’occasione al volo e per la prima volta ho scritto una canzone raccontando quello che mi succedeva davvero. I tetti, Batman, Bugo…E dovreste vedere il garage!».
Il brano vede la partecipazione di Devon Miles, collega e amico di Gerolamo che si è fatto conoscere  aprendo i concerti estivi di Jovanotti nel 2019: «Dal primo ascolto ero innamorato. Il groove, le trombe! C’era qualcosa di mistico ma allo stesso momento di reale. Poi la linea vocale di Gerolamo mi ha trasportato in un altro mondo. Questo è un periodo strano direi per tutti e poterlo raccontare in modo divertente è davvero un dono. In questa situazione assurda che stiamo vivendo, possiamo essere Batman, possiamo essere Bugo, la scelta è nostra», afferma il cantautore.
Gerolamo Sacco nasce nel 1980 a Bologna. Inizia ad appassionarsi di musica a 19 anni e a 21 anni entra alla Media Records alla corte di Gigi D’Agostino con cui lavorerà 5 anni come produttore e ideatore. Nel 2007 si laurea in Storia della Musica Moderna e Contemporanea e in seguito viene ammesso, da autodidatta, al Conservatorio Martini di Bologna dove studierà composizione armonia e contrappunto per 4 anni con il maestro Grandi. È in questo periodo che prende forma il progetto Miraloop, che debutta alla fine del 2008 come la “prima casa discografica fondata da musicisti” con quattro etichette indipendenti che si occupano ognuna di un mondo musicale differente. Dal 2009 Gerolamo produce più di duecentocinquanta pubblicazioni per decine di artisti diversi, ottenendo più di cento posizionamenti in chart di vendita sia con ghost project che con progetti di artisti esordienti, spaziando tra pop, elettronica, musica d’autore e colonne sonore.
Tra i ghost project di Gerolamo ricordiamo Ethiopia Ringaracka, progetto reggae-dub dove esplora l’afrofuturismo in musica, tra elettronica e samples africani: il primo album Afrofuturism si posiziona per un mese al n.1 della Reggae-Dub chart della Beatport Top100, risultato che verrà ripetuto con l’uscita del secondo, Afrofuturism Vol. II.
Nel frattempo porta avanti il suo progetto artistico, contraddistinto da atmosfere sognanti ed esplorazioni sonore, dove unisce la produzione musicale con la parte cantautorale. Nel 2011 Gerolamo presenta per la prima volta la sua idea di musica a 360° sotto forma di podcast, Gerolandia Express, un “viaggio in treno” in cui presenta decine di inediti, e nel 2013 pubblica il primo disco cantato in prima persona: Alieno, top100 iTunes tutti i generi in Italia.
Dalle prime pubblicazioni in poi, la voce di Gerolamo cantante e autore dei suoi brani si forma e si trasforma fino a Mondi Nuovi (2019), il secondo disco come cantautore accompagnato in radio dai singoli “Casa Mia”, “Stelle Dipinte”, “Momo (Qui)” e “La Prima Estate del Mondo” in una nuova versione 2020. A settembre torna dallo spazio e atterra in Italia, a Bologna, con il nuovo singolo “Batman & Bugo”, che contiene uno special dell’amico e collega Devon Miles.

https://www.facebook.com/gerolamosacco/
https://www.instagram.com/gerolamo_sacco/

FONTE: Barbara Scardilli.

Press Italia

Autore: Press Italia

Agenzia di informazione fondata e diretta da Mauro Piergentili. Tra i suoi servizi news e comunicati stampa: Arte, Cultura, Enogastronomia, Economia, Esteri, Scienza, Cinema, Teatro, Turismo,...