Arriva la Banca dati delle multe, addio privacy

imagesITALIA – Tra le principali novità del Codice della Strada vi è una nuova forma di schedatura dei cittadini attraverso la realizzazione di una banca dati univoca delle infrazioni stradali. Questo permetterà di rendere più difficile la furbata di chi preferisce la sanzione pecuniaria ai punti della patente. Specifica infatti il disegno di legge che dovrà essere limitata a casi specifici e tassativi la possibilità di sostituire la decurtazione di punti con il pagamento di sanzioni pecuniarie. Così come sarà più difficile sfuggire ai controllori automatici del traffico che cresceranno in maniera esponenziale. In poche parole, ci sarà una maggiore graduazione delle sanzioni in funzione della gravità della condotta nonchè l’introduzione di meccanismi premiali per i conducenti più virtuosi.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.