Alimentaria 2016 festeggia i 40 anni

alimentariaA Barcellona l’edizione 2016 di Alimentaria, dal 25 al 28 aprile. La manifestazione, organizzata dalla fiera di Barcellona, da 40 anni è un evento di fama internazionale nel panorama del food & drink. Terzo in Europa per importanza. Alimentaria, dal 1976, ad oggi, ha visto e accompagnato la crescita del settore alimentare a livello internazionale, un punto di riferimento nel panorama gastronomico ed enologico internazionale; una vetrina che mette al centro le produzioni agro alimentari, i vini, le novità, ma anche le care vecchie tradizioni regionali e prodotti tipici. La formula e il settore verso il quale riversa gran parte dell’attenzione europea, ma anche mondiale, ha portato ad una crescita quasi esponenziale di Alimentaria, anche a dispetto della crisi economica in cui riversa l’Europa intera, raggiungendo i 140.000 visitatori, senza decrescere. Ma anche sempre più espositori credono nel ventaglio di possibilità offerto da fiere internazionali, grazie non solo all’opportunità di farsi conoscere, ma anche dalle sempre maggiori offerte e attività collaterali che Alimentaria propone agli espositori stessi. Nuove opportunità che seguono l’andamento del mercato, e le nuove formule di commercio, come ad ed esempio il B2B, nella frontiera del business. Insomma, niente viene lasciato al caso o sottovalutato. Per cui, Alimentaria non è solamente un’esposizione di prodotti, ma diviene una vera e propria piattaforma d’informazione e promozione per l’intera industria dell’alimentazione. La nuova settorizzazione, prevede 5 grandi aree tematiche, due spazi di attività per il business e nuove zone espositive con una specifica identità. Identità e territorialità, sono le parole chiave, un bisogno di riappropriarsi di origini, tradizioni e cose buone, e nello stesso tempo farle conoscere, come volano non solo all’economia alimentare, ma anche a quella degli stessi territori di produzione. Grande risalto avranno gli incontri B2B, attraverso il programma Hosted Buyer, che vedono la presenza di professionisti internazionali di alto livello e con potere decisionale, invitati dagli stessi organizzatori; infatti, nel 2014 hanno partecipato 497 compratori da 65 paesi, con un incremento del 29,4% rispetto all’edizione precedente. Alimentaria matchmaking, sarà invece una corsia preferenziale sul web, una piattaforma virtuale che consentirà a buyer ed espositori di organizzare per tempo l’agenda di incontri e selezionare i profili più interessanti per concordare meeting e appuntamenti. Alimentaria, prende in considerazione tutti i settori che riguardano il cibo e l’alimentazione, senza tralasciare nessuno: al biologico viene data una notevole importanza, come alla pesca, in questi anni di profondi cambiamenti climatici e di intensivi sfruttamenti del suolo e delle risorse ittiche; il vino ha un ampio spazio. Ma l’attenzione cade anche su alimenti dietetici, senza glutine, senza lattosio, per bambini, … tutto ciò che porta in tavola la salute. Stand collettivi internazionali, per presentare un territorio in tutta la sua ricchezza alimentare Stand collettivi delle regioni spagnole; tipicità locali, gourmet, prodotti artigianali, rarità gastronomiche; Olio, e tutto ciò che fa parte della dieta mediterranea ; Conserve e salse, Dolci, snack, marmellate, biscotti, pasticceria; meeting dedicati al business del cibo e del vino… insomma, non manca proprio niente.

Isabella Ceccarelli

Autore: Isabella Ceccarelli


Isabella Ceccarelli, classe ’75, giorno e mese fatale: 11 Novembre, data dedicata a San Martino, quando ogni mosto è vino. La contraddistingue una spiccata passione per il vino. Ma anche per l’arte e la poesia. Partecipa a mostre ed è instancabile nello scrivere poesie e pensieri (che vorrebbe mettere in un blog). Tutto legato dall’ormai sconosciuto filo conduttore dei sentimenti e dalla vena di una sottile cultura.
Cell. +39 346 0632204

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.