Torna eatPRATO 2019

la festa del gusto che miscela sapienza, creatività e un pizzico di audacia!

EatPrato2019-locandinaPRATO – Dal 31 maggio al 2 giugno la più grande cucina urbana sarà a Prato! 1000 mq nel cuore della città a due passi dalle mura medievali, dal duomo, da uno dei cicli di affreschi rinascimentali più affascinanti.
Altro che cucina a vista, arriva la cucina con vista!
E per giunta in un giardino storico, il Giardino Buonamici, nella piazza omonima, quartier generale di degustazioni, show cooking, pastry show, wine tasting, masterclass, show drink di mixology, laboratori e dimostrazioni live. Senza dimenticare la musica, gli incontri, i libri.
Una Food Court dove condividere un’esperienza e delle storie e partire da lì alla scoperta della città foodie che coniuga buon gusto a buon umore.
Ed è proprio questo il cuore della campagna d’immagine, della comunicazione di eatPRATO quest’anno… quel gioco, quella festa che l’evento promette. Come lasciano intravedere i totem con l’annuncio della “tre giorni” golosa appena comparsi in città.
“Genio e Follia, oltre la tradizione”. Questo il claim che accompagnerà la quarta edizione di eatPRATO: il prodotto, sapiente e creativo, antico e contemporaneo, diventa architettura di un mondo immaginifico e festoso, dove il gusto si fa tessuto di una esperienza urbana conviviale, divenendo quasimonumento della sua cultura, ma con ironia e leggerezza, aprendosi a quella “sana follia” capace ancora di accendere i cuori e le menti dei nostri “Leonardi contemporanei”, racconta Stefano Roiz che ha disegnato la campagna.
E non è solo un omaggio dovuto quello a Leonardo quest’anno. La città che ha nel suo territorio la DOC più antica del mondo (dal 1990 DOCG), il Carmignano, sa che tra le materie che hanno appassionato il genio rinascimentale c’era anche il vino, tanto da dedicare perfino alcuni studi alla sua produzione, soprattutto dopo aver ricevuto in dono da Ludovico il Moro una vigna. E poi c’è Leonardo Cuoco! Ca va sans dire, geniale anche tra i fornelli! Tanto da scrivere ricette molto avanti per i suoi tempi. Cucina d’avanguardia la definiremmo oggi.

FONTE: Ufficio Stampa LR Comunicazione Laura Ruggieri

Press Italia

Autore: Press Italia