Il programma dei laboratori didattici alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea

Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità-inROMA – Il programma dei laboratori organizzati dai Servizi Educativi della Galleria Nazionale in collaborazione con Gebart si rivolge a partecipanti di tutte le età, con un ampio ventaglio di attività didattiche pensate per offrire la possibilità di sperimentare tecniche diverse con la guida di figure esperte quali artisti, creativi, operatori museali.
I laboratori proposti, in partenza da domenica 23 febbraio, sono orientati alla conoscenza e all’approfondimento delle opere d’arte della Galleria, sia degli artisti presenti nella collezione permanente sia delle opere delle mostre temporanee, sempre affiancati da una visita guidata a tema.
Time is Out of Joint sarà quindi il punto di partenza, mostra e al tempo stesso allestimento della collezione permanente della Galleria, che non smette di trasformarsi e di suggerire significati e sensazioni che parlano in maniera immediata al visitatore, fuori dalle coordinate cronologiche perché è il tempo interno di chi guarda ad essere privilegiato.
Se “il tempo è fuori di sesto”, anomalo, sorprendente, anche contradditorio, come è il mondo contemporaneo, punteremo il nostro sguardo con un’attenzione diversa agli intrecci, alla permanenza dell’antico insieme al moderno, alle coesistenze di tradizioni e nuovi percorsi. Ci si potrà quindi immergere nel tempo lento della pittura, del tagliare e piegare la carta per creare un libro d’artista, della preparazione del colore; ma ci sarà anche il tempo veloce di un timbro sulla carta, di una cartolina d’artista che prende il volo, di una figura pop-up che salta fuori da un libro. La creatività ha comunque il proprio tempo.

I laboratori proposti si rivolgono ad un’utenza di adulti e ragazzi dai 14 anni in su.
23 febbraio, dalle 10.00 alle 16.00
Pinocchio non aspetta
Laboratorio sul libro pop-up
con Eleonora Cumer
Quanti libri esistono di Pinocchio, quanti illustratori ed artisti hanno realizzato il loro Pinocchio? E allora perché non provare anche noi a crearne uno?
Prendendo spunto dalla mostra Evergreen. Storia di Attilio dedicata all’illustratore Attilio Cassinelli, il burattino sarà al centro del laboratorio proposto sulla realizzazione di un libro pop-up. Lavorando su alcune strutture di pop-up a più livelli con inserti di figure, si realizzerà un piccolo libro d’artista in cui è possibile riambientare la storia di Pinocchio, anche spaziando tra diverse periodizzazioni per rifarsi, ad esempio, alla pop-art, al surrealismo, al futurismo, alla Bauhaus o all’astrattismo.
Durata: 6 ore
Costo: 40 euro

29 marzo, dalle 10.00 alle 15.00
Il tempo è un rettangolo.
Atelier estemporaneo di cartoline d’artista
con Antonella Ranieri
La cartolina è stata sempre un mezzo di comunicazione accessibile e democratico, anche se questo momento storico, mentre spinge verso una comunicazione che ci vuole sempre connessi, rende la pratica di scriversi sempre più rara. L’idea di un atelier espressivo e artistico intorno alle cartoline parte da una riflessione sul concetto del tempo e dei tempi racchiusi da uno spazio così delimitato, i tempi di un rettangolo appunto.
Una cartolina è sinonimo di viaggio, di messaggi, ricordi e pensieri, può avere vita breve oppure eterna se conservata: il lavoro proposto si concentrerà sullo spazio della cartolina utilizzando varie tecniche e mettendo in gioco la propria immaginazione per poi andare a formare un libro condiviso con gli altri partecipanti.
Durata: 5 ore
Costo: 35 euro

26 aprile, dalle 10.00 alle 16.00
Il tempo del Blu
con Hans Hermans e Karen Modeo
“Io credo che il tempo nasca nel blu, al di là dell’orizzonte, dove il cielo tocca il mare. Ed è per questo che, trovandoti in mezzo al mare, non vedi nessun segno di tempo, potrebbe essere qualsiasi luogo, qualsiasi momento, dovunque e comunque, e per saper qualcosa del tempo dovrai spettare la notte, il tempo dell’universo, in tempo delle stelle” (Hermans).
Noi, quel blu del mare, lo vorremmo incontrare. Cercheremo una complicità tra la parola e le mani, concentrandoci su un’infinità di sfumature blu mentre ascolteremo le parole che vengono dal mare e dal cielo. E poi, un incontro speciale e raffinato, l’incontro con l’indaco.
Durata: 6 ore
Costo: 45 euro

24 maggio, dalle 10.00 alle 15.00
La memoria delle piante
con Monica Monachesi
Alberi e piante di Villa Borghese entrano a far parte di un gioco che insegna riconoscerli. Attraverso il disegno e la stampa, il lavoro vuole portare ad osservare e conoscere più da vicino il verde cittadino, con le sue varietà caratteristiche.
Il percorso laboratoriale alterna lettura e narrazione attorno agli alberi alla fase di stampa e disegno, in cui l’inchiostro e i timbri permettono di sperimentare su forme e sfumature, per poi passare a dare forma ad un gioco di carte memory.
Durata: 5 ore
Costo: 35 euro

14 giugno, dalle 10.00 alle 12.00
Me, Te, Ora
con Laura Riccioli e Valentina Coccia
Ogni giorno ci fotografiamo e veniamo fotografati, la nostra immagine viene ripresa, condivisa, commentata, mai come ora siamo visibili a tutti, in molteplici circostanze e immediatamente, ma siamo sicuri di riuscire a vedere noi stessi? Siamo certi di non aver confuso la bellezza con l’idea di perfezione? Interpretiamo o subiamo la nostra immagine? Il laboratorio vuole essere un invito ad essere consapevoli, attraverso l’arte, della nostra bellezza più profonda, al di là dell’immagine in cui dobbiamo confinarci per poter stare nel mondo oggi. Attraverso alcuni strumenti del teatro e del disegno, secondo la metodologia di teatro-pittura, il laboratorio vuole produrre un’esperienza artistica di racconto di sé attraverso il ritratto e l’autoritratto.
Durata: 2 ore
Costo: 20 euro

Obiettivi dell’attività laboratoriale:
Il lavoro creativo rivolto all’adulto vuole offrire un approccio ludico alla conoscenza artistica e al museo come luogo di confronto e di scoperta. L’incontro con artisti e creativi, con esperienza in diverse tecniche artistiche, stimola consapevolmente la propria creatività e permette l’approfondimento di linguaggi espressivi.
Partecipare ad un laboratorio è un’occasione per concedersi il tempo del fare, un tempo lento, creativo, che ha tra i suoi principali obiettivi quello di stimolare la frequentazione degli spazi museali, di approfondire la conoscenza del patrimonio storico-artistico e acquisire competenze propositive da riapplicare in autonomia. Si tratta, infatti, di tecniche semplici e accessibili a tutti da condividere all’interno di un gruppo in un momento di socialità.

La frequenza dei laboratori in programma è a pagamento ed è necessaria la prenotazione. Tutti i laboratori verranno attivati al raggiungimento di un numero minimo di 12 iscrizioni.
Costi: singolo laboratorio + costo del biglietto del museo, a tariffe vigenti con riduzioni e gratuità secondo categorie di legge + prenotazione obbligatoria 2,00 euro a partecipante

Per informazioni:
gnam.edu@gmail.com
nunzia.fatone@beniculturali.it

Per prenotazioni:
info@tosc.it
06 32810

Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea
viale delle Belle Arti 131, Roma
Ingresso accessibile Via Gramsci 71
T +39 06 3229 8221
lagallerianazionale.com

FONTE: Ufficio stampa Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea.

Press Italia

Autore: Press Italia

Agenzia di informazione fondata e diretta da Mauro Piergentili. Tra i suoi servizi news e comunicati stampa: Arte, Cultura, Enogastronomia, Economia, Esteri, Scienza, Cinema, Teatro, Turismo,...