L’azienda Pacenti di Montalcino organizza “Benfinita della vendemmia: trekking & picnic in vigna”

L'evento festeggia la fine della vendemmia con trekking e picnic

Vino-Montalcino-inMONTALCINO (SI) – In passato la vendemmia era un rito sacro che coinvolgeva tutta la famiglia occupata nel lavoro dei campi, e i contadini vicini. Se oggi il processo è molto cambiato, lo spirito è rimasto il medesimo: una festa che conclude le faticose settimane di lavoro, fatta di racconti, speranze e auspici per il vino che verrà. Per celebrare come un tempo la fine di questo particolare momento dell’anno l’azienda di Montalcino Franco Pacenti, ha organizzato per domenica 4 ottobre l’evento “Benfinita della vendemmia: trekking & picnic in vigna”. L’azienda è situata in Val d’Orcia in una delle zone tra le più vocate della denominazione Brunello di Montalcino, nell’areale del Canalicchio; per cui l’incontro diviene un’occasione unica per conoscere le peculiarità del territorio degustando le eccellenze di Montalcino, un appuntamento dedicato a grandi e piccini, che avrà inizio nel primo pomeriggio con il tour della cantina per poi proseguire, tempo permettendo, con un trekking panoramico alla scoperta dei vigneti. 2 Km di percorso per circa un’ora di camminata durante la quale saranno effettuate varie soste dove l’azienda racconterà ai partecipanti le caratteristiche dei vigneti, del terroir e l’evoluzione dell’approccio in vigna e in cantina che la terza generazione della famiglia Pacenti sta portando avanti. L’esperienza culminerà con il Picnic in vigna, ma che si svolgerà in cantina in caso di pioggia, degustando Rosso e Brunello di Montalcino in abbinamento alla “merenda del contadino”, godendo di una vista panoramica sulla collina di Montalcino in attesa del tramonto. (per info e prenotazioni visitare il sito www.francopacenticanalicchio.it).
Il bilancio della vendemmia appena conclusa tracciato dall’Azienda è positivo. Nonostante un andamento climatico variabile, l’annata 2020 presenta tutte le caratteristiche per consegnare vini che saranno ricordati per l’estrema pulizia e qualità delle uve. Dalle stime fatte, quest’anno le rese sono state ancora più basse: 55 quintali di uva per ettaro, circa il 20% in meno rispetto al massimo consentito dal disciplinare in quanto i vigneti più vecchi hanno prodotto meno in risposta al freddo che hanno subito le gemme durante il periodo di differenziazione.
“La vendemmia vera e propria – racconta Lorenzo Pacenti, classe 1990, terza generazione oggi alla guida dell’azienda – si è svolta intorno al 20 di settembre, in anticipo di una decina di giorni rispetto agli standard della nostra zona e si è conclusa prima dell’inizio delle piogge.”

Vino-Montalcino-1

Isabella Ceccarelli

Autore: Isabella Ceccarelli

Isabella Ceccarelli Isabella Ceccarelli, classe '75, giorno e mese fatale: 11 Novembre, data dedicata a San Martino, quando ogni mosto è vino. La contraddistingue una spiccata passione per il vino. Ma anche per l'arte e la poesia. Partecipa a mostre ed è instancabile nello scrivere poesie e pensieri (che vorrebbe mettere in un blog). Tutto legato dall'ormai sconosciuto filo conduttore dei sentimenti e dalla vena di una sottile cultura. Cell. +39 346 0632204